default logo
Giornale turistico della Valtellina

3.000 partecipanti a conferma del successo del 38° Motoraduno Stelvio

Condividi
Mercoledì 13 dicembre 2017

Anche quest’anno a Sondalo e al Passo dello Stelvio c’è stato uno dei motoraduni più famosi d’Italia che ha accolto 3012 iscritti ufficiali provenienti da varie parti d’Italia e dall’estero.
Giovedì 26 giugno è iniziato tutto con un tuffo nel passato ritrovandosi tutti al passo dello Stelvio iniziando con una conferenza stampa organizzata presso la sala Donegani della banca Popolare di Sondrio e a seguire molti presenti si sono fermati per una cena presso l’hotel Pirovano che ha visto una settantina di partecipanti fra organizzatori e motocilisti presenti.
Dal venerdì come di consuetudine la festa si è spostata a Sondalo negli spazi attrezzati del centro polifunzionale allestiti per l’occasione da più di 250 volontari che come ogni anno sono la linfa vitale che fa si che si possa svolgere questo evento internazionale.
Nei tre giorni di venerdì sabato e domenica i motociclisti si sono potuti divertire con gli spettacoli degli stuntman Didi Bizzarro, la giovane promessa di 11 anni del drifting Riccardo Tonali e le evoluzioni degli Show Action Group capitanati da Sergio Canobbio.
Nelle serate di venerdì e sabato si è potuta ascoltare della buona musica con le band dei “Bandaliga” tributo a Ligabue, i “Braidus Rock Band” del celebre chitarrista Andrea Braido, le ragazze dei “Red Hot Chili Girls” tributo ai Red Hot Chili Peppers, i “Ready Or Not” tributo degli Europe e gli Uppercut cover rock band.
I motociclisti hanno potuto apprezzare inoltre le novità del settore moto negli stand dell’area della manifestazione avere consigli sui pneumatici nello stand del nostro title sponsor Metzeler e vedere e provare i modelli di Honda, Yamaha, Triumph, Suzuki, Ktm, Kawasaki, Aprilia e Moto Guzzi.
Abbiamo inoltre avuto la partecipazioni di Nolangroup, Givi, Wd-40, Motor Bike Expo di Verona, Motology, Oj Atmosfere Metropolitane, Beta utensili e la fondazione Marco Simoncelli.
I primi premi attribuiti in base al regolamento della Federazione Motociclistica Italiana sono andati per quanto riguarda i moto club extra regione al moto club Alba del Piemonte, per i moto club della regione Lombardia al moto club Pro Race Club di Carbonate, il premio individuale per gli stranieri è andato al signor Bachi Ermanno proveniente dal Principato di Monaco e il premio per il moto club straniero al “Le petit Gris” proveniente dal Belgio.
Noi del Moto Club ringraziamo tutti gli sponsor i volontari e chiunque in qualsiasi modo a contribuito alla buona riuscita della manifestazione.
Aspettiamo tutti per il prossimo anno sperando che le condizioni meteo siano migliori e possano così riportare il raduno verso i numeri consueti.

 

Lascia un commento

*