default logo
Giornale turistico della Valtellina

Museo minerario e mineralogico della Bagnada

Condividi

Museo minerario e mineralogico della BagnadaMuseo minerario e mineralogico della Bagnada
Località Bagnada 23020 Lanzada (SO) 
Tel. +39 0342 454203
info@comune.lanzada.gov.it
www.minieradellabagnada.it
English version 

facebook

Museo minerario e mineralogico della Bagnada LanzadaLa ricchezza delle risorse minerarie della Valmalenco ha giocato un ruolo fondamentale sia per l’economia locale sia per la ricerca scientifica, costituendo con la sua varietà di minerali un polo di attrazione su scala internazionale. Nel corso del secolo scorso, l’evoluzione tecnologica ha apportato alle modalità di estrazione dei minerali profondi cambiamenti in termini di modernità, ciò nonostante non ha potuto cancellare la memoria storica che la Bagnada, Miniera di talco dismessa divenuta Museo, vuole oggi testimoniare. La visita al Museo si articola in tre diversi momenti: percorso con guida nelle gallerie della miniera, museo minerario dove sono esposti oggetti del lavoro quotidiano, e museo mineralogico, dove ritroviamo alcune collezioni dei principali minerali della Valmalenco.

Video in lingua inglese
Video in lingua francese


Descrizione
Perchè un museo
La storia
Geologia
Il talco oggi
Informazioni pratiche
Avvertenze per il visitatore
Comune di Lanzada
La Valmalenco
L’Ecomuseo della Valmalenco
Orari e tariffe
Gli orari sono suscettibili di variazioni stagionali. Su richiesta si possono organizzare visite ad hoc (minimo 20 persone). Visita miniera e Museo minerario: intero €11, ridotto € 8 (ragazzi dai 5 ai 12 anni e adulti sopra i 65 anni; comitive minimo 15 persone). La visita al museo minerario è gratuita.
Contatti e prenotazioni
Le visite si eseguono con prenotazione obbligatoria presso il Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco tel. +39 0342 451150, il Comune di Lanzada tel. +39 0342 453243 e il Museo tel. +39 0342 454203. Per altre informazioni: info@comune.lanzada.gov.it

Museo minerario

Museo mineralogico

Lanzada e Valmalenco