default logo
Giornale turistico della Valtellina

Festa di San Rocco ad Albaredo per San Marco

Condividi
Mercoledì 19 dicembre 2018

Un’iniziativa dal sapore nuovo e antico, con grandi suggestioni nella Valle del Bitto di Albaredo, per lasciare un bel ricordo alla tua estate, quella prevista dal 14 al 17 agosto in Valtellina.
Si tratta di una delle feste religiose e folcloristiche più colorate e suggestive, che si svolge ogni anno in agosto nella piazza principale di Albaredo per San Marco.
Giocolieri e sbandieratori medioevali si confondono con gli sfidanti al tiro alla fune e gli scalatori dell’albero della cuccagna. La notte di ferragosto è possibile assistere al rito magico del falò della “Vegia Gosa”, una figura ai limiti della civiltà che abitava le Valli del Bitto oltre duemila anni fa.
Dal 14 agosto al 17 agosto 2018 Albaredo Promotion organizza la Festa Patronale di San Rocco: folklore, cultura, spettacoli, esibizione e degustazioni tipiche per tutti.
14 agosto
Piazza San Marco a partire dalle 19:30.
Triathlon in ricordo degli amici Pietro Fabio Del Nero e Giovanni Cerri.
Rappresentazione degli antichi mestieri a cura del Gruppo folk “I Barilocc”.
15 agosto
PoliAlbaredo piazza degli Eventi.
Ore 19 ceniamo insieme con Pizzoccheri della Valchiavenna e Chiscioi.
Ore 21 musica e balli con l’orchestra Valtellina Band.
Piazza San Marco.
Ore 24 grande falò celtico-orobico e distribuzione dell’antica bevanda celtica idromele con l’incendio della “Végia Gòsa”, ovvero la donna dell’Homo Selvadego.

16 agosto
Piazza San Marco.
Ore 10 Messa con processione del Santo Patrono.
Ore 12:30 pranziamo insieme con i prodotti tipici della Valle del Bitto di Albaredo.
Ore 14 pentolaccia per i bambini.
Ore 14:45 grande sfida del tiro alla fune maschile e femminile.
Esibizione del Gruppo Storico Sbandieratori e Musici “Il Cassero” di Castiglion Fiorentino.
PoliAlbaredo piazza degli Eventi.
Ore 19 ceniamo in compagnia con prodotti tipici della Valle del Bitto di Albaredo.
Ore 21 musica, balli con la grande orchestra spettacolo Gigio Valentino.
17 agosto
Terrazza panoramica Porta del Parco.
Ore 23:30 chiusura della festa con fuochi d’artificio sulla Valle del Bitto.
Le serate danzanti si tengono al coperto nella nuova struttura del PoliAlbaredo.
Non mancate di visitare la porta del Parco delle Orobie valtellinesi – Centro visite Ecomuseo del Bitto.
Durante le serate della manifestazione dal 14 al 16 agosto, funzionerà il servizio cucina e prodotti tipici locali.

A poco più di 100 km da Milano, nella cornice delle Alpi Orobie valtellinesi si apre la Valle del Bitto che dà il nome al noto formaggio. Albaredo per San Marco, piccolo paese situato sulla strada per il passo San Marco, incluso nel Parco delle Orobie, offre occasioni uniche per passeggiate ed escursioni, anche guidate, in una natura incontaminata o nel centro abitato con i murales che raccontano la storia di queste montagne. Si tratta di percorsi culturali e naturalistici alla scoperta delle testimonianze di una civiltà, quella alpina, tuttora viva e desiderosa di tramandare i valori della sua antica e sapiente qualità della vita.

Albaredo per San Marco è il comune in quota delle Alpi Orobie, nella Comunità Montana Valtellina di Morbegno, con il maggior numero di abitanti. La Valle del Bitto di Albaredo, inserita nel parco Regionale delle Orobie Valtellinesi, si estende su una superficie di circa 25 km nel terziere inferiore della Valtellina, alla sinistra orografica dell’Adda. La Valle del Bitto di Albaredo insieme alla Valgerola costituiscono il comprensorio alpino delle Valli del Bitto nel quale viene prodotto il tipico formaggio grasso d’alpe, il Bitto, a denominazione d’origine protetta. La Valle è solcata dal torrente Bitto, famoso per aver dato il nome al tipico formaggio d’alpe ed è attraversata dalla strada provinciale “Transorobica” che collega la provincia di Sondrio con quella di Bergamo.

Ricevi le news su WhatsApp/Telegram

 

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.