default logo
Giornale turistico della Valtellina

Incontri di fine giornata sullo Stelvio

Condividi
Domenica 22 luglio 2018

Gli imponenti ghiacciai che circondano il Passo dello Stelvio fanno parte dell’area naturalistica protetta più grande d’Italia ed una delle maggiori d’Europa: il Parco Nazionale dello Stelvio.
Il Parco Nazionale dello Stelvio, una delle prime aree protette d’Italia, è stato istituito nel 1935 al fine di conservare, proteggere e studiare la flora e la fauna autoctone che popolano questo particolare ambiente alpino di alta quota.
Il Parco Nazionale dello Stelvio, grazie alla presenza di diversi substrati del terreno e ad un notevolissimo dislivello (si va difatti da 600 metri di quota fin su a quasi 4000), possiede un patrimonio naturale di grande ricchezza e varietà: dalla torbiera al pascolo alpino, dalla foresta di conifere alle pietraie, fin su ad arrivare ai ghiacciai delle cime più elevate.
Variegate e rare sono anche le specie di mammiferi che qui hanno trovato il proprio habitat ideale come, ad esempio, il Gipeto (grosso volatile con oltre 3 metri di apertura alare), diverse colonie di marmotte, stambecchi, camosci e altri ungulati che non è difficile avvistare percorrendo uno dei tanti sentieri escursionistici presenti.
Un successivo ampliamento del Parco, avvenuto a far data data dal 1977, lo ha reso confinante con l’adiacente Parco Nazionale Svizzero, creando così un sito naturalistico protetto tra i più grandi d’Europa, in grado di richiamare ogni estate numerosissimi escursionisti ed appassionati.
Nel video seguente, girato il 7 maggio 2018, i fantastici incontri che si possono fare vicino al passo Stelvio.

Un post condiviso da Umberto Capitani (@umbecapi) in data:

Ricevi le news su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.