Venerdì 22 febbraio 2019

Stop all’uso dei volontari di Protezione Civile in sagre ed eventi sportivi

Condividi

Con la circolare n. 45427 del 6 agosto 2018 del Dipartimento Nazionale che determina le funzioni vietate al volontariato il Dipartimento della Protezione Civile ha posto definitivamente la parola fine all’utilizzo di volontari di Protezione Civile in sagre, manifestazioni e altre attività sportivo-ricreative.
La circolare stabilisce che il volontariato organizzato di protezione civile può essere impiegato esclusivamente per svolgere attività di natura organizzativa e di assistenza alla popolazione e non deve interferire con i servizi di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica.
L’intervento dei volontari della protezione civile nelle pubbliche manifestazioni si può espletare anche in ambiti non riconducibili a scenari tipici di protezione civile solo ove l’associazione ne consenta l’impiego nel proprio statuto. L’organizzazione di volontariato in tale ipotesi non interviene in qualità di struttura operativa del servizio nazionale di protezione civile dunque è libera di inviare il proprio personale se lo consente lo statuto. Ma senza impiego di loghi e stemmi di protezione civile.
Resta totalmente precluso al volontariato svolgere servizi di viabilità e regolazione del traffico veicolare. E i volontari della protezione civile non possono neppure occuparsi delle altre attività di controllo del territorio come il servizio di controllo accessi, i servizi di vigilanza ed osservazione, la protezione delle aree interessate dall’evento e l’adozione di impedimenti fisici al transito dei veicoli con interdizione dei percorsi di accesso.

News su WhatsApp e Telegram
Viabilità
Eventi
Meteo
Webcam
Pubblicità

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie