Mercoledì 22 settembre 2021

Il 18 settembre 2004 la frana Thurwieser in Valfurva

Condividi





18 settembre 2004, ore 13:44, frana Thurwieser in Valfurva. Ricorrono oggi una delle più grandi frane di alta quota delle Alpi, all’epoca era seconda solo al gigantesco crollo sulla Brenva del Gennaio 1997. Dopo l’incredibile estate 2003, la Thurwieser ha iniziato a dare segni di cedimento, un anno dopo infatti, una fetta della Thurwieser cedette di colpo, 2,7 milioni di metri cubi si staccarono poco sotto la vetta a circa 3630 metri di quota, dapprima con un meccanismo di scivolamento/crollo, poi più a valle si tramutò in una valanga di roccia. La frana interessò parte del Ghiacciaio occidentale dello Zebrù, sul ramo destro del Rio Marè, arrestandosi sul fondovalle a quota 2200 metri, distruggendo una baita e la strada della V° Alpini. Fu una catastrofe che ancora oggi è ben visibile nella sua grandezza, ha cambiato profondamente questa porzione di val Zebrù. La nube che si sollevò oscuro il Gran Zebrù e l’Ortles per diversi minuti, ci fu una leggera scossa di terremoto e tanta paura, ma per fortuna non ci furono vittime. Online ci sono foto e video di un “fortunato” che si trovava sul Forcellino e riprese il tutto in diretta.
Marco Trezzi

Le news su WhatsApp e Telegram



Lascia un commento

*

Ultime notizie