Giovedì 22 aprile 2021

16 Sindaci aspettano ancora l’incontro con l’Assessore al welfare lombardo

Condividi





NEWS LOCALI
La nota dei Sindaci dell’Alta valle e del tiranese inviata questa mattina.
Si fa seguito alla nota trasmessaLe in data 21 gennaio 2021 in cui i Sindaci delle Comunità Montane “Alta Valtellina di Bormio” e “Valtellina di Tirano” chiedevano un incontro in videoconferenza con Lei, al fine di poterLe illustrare la situazione socio-sanitaria del territorio della media e alta Valtellina, nel contesto della Provincia di Sondrio e, in particolare, rispetto al presidio sanitario di riferimento, l’Ospedale “E. Morelli” di Sondalo.
Pur comprendendo il grande impegno che la campagna vaccinale anti-Covid sta richiedendo, con la presente siamo a chiedere, nuovamente, un momento di confronto con Lei, alla luce anche degli ultimi avvenimenti, relativi al servizio di emergenza/urgenza, che hanno colpito i nostri territori.
L’episodio che ha scosso l’Alta Valle nei giorni scorsi e che ha visto protagonista un cittadino di Valdidentro si somma alle tante vicende che mettono sotto i riflettori le enormi criticità del sistema di e/u in Provincia di Sondrio, il quale necessita, quanto prima, di una rivisitazione globale, che non può focalizzarsi unicamente sull’impiego dell’elicottero h. 24. Le peculiarità del nostro territorio, interamente montano, molto esteso, con grandi criticità viabilistiche e metereologiche, impongono, infatti, di rivedere interamente il sistema di e/u, non solo in merito al potenziamento dell’elisoccorso e dei mezzi attrezzati su gomma, ma altresì considerando il ruolo fondamentale dei presidi collocati sul territorio, nel caso di specie dell’ospedale Morelli, già adeguatamente strutturato (eliporto/risorse umane) e che negli anni ha rappresentato un fondamentale punto di riferimento per l’emergenza/urgenza. Richieste, queste, da noi già avanzate all’indomani della tragedia avvenuta a Valdidentro.
L’attuale situazione sanitaria del territorio ha ingenerato tra i cittadini, le associazioni e gli operatori economici un clima di grande preoccupazione, tensione e sfiducia verso le Istituzioni che ci impone di chiedere il Suo intervento al fine di instaurare un confronto serio e costruttivo, utile a porre le basi per costruire un sistema in grado di dare risposte sanitarie efficienti ed efficaci ai nostri cittadini. Fiduciosi di un Suo positivo riscontro, porgiamo cordiali saluti.
Sindaci dei Comuni di Sondalo, Livigno, Valdidentro, Bormio, Valfurva, Valdisotto, Grosio, Grosotto, Vervio, Mazzo di Valtellina, Tovo di S. Agata, Lovero, Sernio, Tirano, Villa di Tirano, Bianzone.
Il villaggio Morelli, il più grande sanatorio d’Europa
Quando all’Ospedale Morelli si saltava dal trampolino
Ricevi le news su WhatsApp




Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Ultime notizie