Venerdì 07 maggio 2021

85% degli incassi al chiuso. In valle aperture ristoranti outdoor difficili

Condividi





NEWS LOCALI
Le basse temperature della prossima settimana e il costante rischio di piogge mettono in predicato
la ripresa dell’attività ristorativa. L’85% degli incassi di bar, ristoranti e agriturismi deriva dal servizio al bancone e al tavolo negli spazi interni dei locali. È quanto stima la Coldiretti in riferimento alla richiesta delle Regioni al Governo di consentire nel rigoroso rispetto dei protocolli di sicurezza, l’effettuazione dei servizi di ristorazione sia al chiuso che all’esterno, senza differenze di trattamento con riguardo agli orari di somministrazione (pranzo, cena).
Oggettive le difficoltà dei locali nel poter lavorare solo con le aperture outdoor, stante la particolare connotazione climatica della valle, con temperature che, ancora la prossima settimana, alla sera caleranno fino a 5-6 gradi, non superando i 13-14 di giorno: impensabile pensare di poter cenare all’aperto in questa stagione, quindi, senza contare il costante rischio di pioggia.
Le altre news di oggi
Ricevi le news su WhatsApp




Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Ultime notizie