Venerdì 17 settembre 2021

A Gerola la 15ima esposizione della Capra orobica

Condividi

Ne restano duemila esemplari concentrati in tre province, a Sondrio, Lecco e Bergamo, ma è sempre più ammirata in rassegne zootecniche esclusive, scelta come capo ovicaprino ideale per la rinascente pastorizia di montagna. La allevano i giovani “casari” produttori caseari tipici, in piccole greggi: in estate viene portata sugli alpeggi, segue la transumanza verticale delle mandrie che si recano sui pascoli alti per trovare migliore foraggio. E il suo latte viene impiegato in piccola percentuale per la produzione del formaggio Bitto, il celebre grasso d’alpe valtellinese. Stiamo parlando della Capra Orobica, detta anche «Valgerola», specie presente sul versante alpino-orobico e sul fondovalle della bassa Valtellina, oltre che nella Valgerola, in provincia di Sondrio.
Domenica 1° maggio a Gerola alta si celebra la 15ª Mostra interprovinciale di questa particolarissima razza tenace e così tipica per la montagna lombarda, e nonostante ciò in via di estinzione.
Il programma che si articolerà nell’arco di tutta la giornata coinvolgerà circa cento capi, tutte le aziende attive nel settore. In prima mattinata arriveranno gli esemplari da esposizione, alle 9,30 una speciale giuria dell’associazione allevatori inizierà la valutazione degli animali. Dalle ore 11 le famiglie e i bambini potranno partecipare seguiti da personale qualificato ad esperienze di pratica didattica sulla caseificazione, verranno prodotti dei formaggini di capra. Ci saranno iniziative collaterali mirate ai più piccoli, attività ludico-manuali e prove di mungitura con premiazioni. Verranno anche premiati i produttori con la proclamazione dei “Campioni assoluti della mostra”. 

Ricevi le news di Valtellina Turismo Mobile su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie