Venerdì 18 giugno 2021

Abbattimento cinghiali: Polizia provinciale obbligata ad avvalersi dei volontari

Condividi





Guerra totale ai cinghiali. L’articolo n°20 della legge di revisione normativa ordinamentale approvato oggi in Consiglio regionale introduce per la Polizia provinciale l’obbligo (e non più la sola facoltà) di avvalersi degli operatori volontari specificatamente formati e abilitati nell’esecuzione dei piani di abbattimento delle specie più invasive come il cinghiale: inoltre gli stessi cinghiali e tutti gli ungulati d’ora in poi potranno inoltre essere cacciati laddove il terreno è coperto di neve anche fuori dalla zona faunistica delle Alpi.
All’interno della legge di revisione normativa ordinamentale, approvato anche un articolo che autorizza la stipula di specifici accordi di collaborazione per ottimizzare la gestione e il funzionamento degli ambiti territoriali di caccia condividendo servizi e personale e facilitando così le operazioni di contenimento e abbattimento dei cinghiali.
Infine vengono consentiti e promossi accordi tra associazioni venatorie e associazioni agricole per favorire la produzione locale di selvaggina autoctona stanziale da utilizzare in campo venatorio e faunistico, sull’esempio di quanto avviene già in altre province come Mantova.
Le altre news di oggi
Ricevi le news su WhatsApp




Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Ultime notizie