Mercoledì 21 aprile 2021

Accusati di usare i mezzi CRI per le gite: ai domiciliari due volontari

Condividi





NEWS LOCALI
Accusati di peculato sono finiti agli arresti domiciliari due volontari della Croce Rossa di Sondrio. Due ventenni di Chiesa in Valmalenco e Lanzada avrebbero utilizzato in maniera impropria beni e mezzi dell’associazione, con gite al lago e in città. L’inchiesta giudiziaria di Procura e Carabinieri è nata dalla segnalazione di Giuliana Gualteroni, presidente della CRI, in quanto dai rituali controlli che si effettuano sull’utilizzo degli automezzi dell’associazione erano emerse alcune anomalie riconducibili ad un utilizzo improprio degli stessi da parte di questi due volontari.
Le altre news di oggi
Ricevi le news su WhatsApp




Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Ultime notizie