Domenica 28 novembre 2021

Aggiornamento Ferrovia Retica sulla situazione post incidente

Condividi

Aggiornamento 22 agosto: questa mattina, un ottantacinquenne svizzero è deceduto in ospedale a causa delle conseguenze dell’incidente del 13 agosto

Il percorso tra Thuis e Tiefencastel sulla linea Chur – St. Moritz è chiuso al traffico ferroviario.
Circolano bus sostitutivi el trasporto ferroviario Thusis – Tiefencastel – Filisur – Bergün. Le fermate Preda e Spinas non sono serviti.
Per Tiefencasel, Filisur, Bergün utilizzano la S-Bahn S 2 per Thusis e cambiano a Thusis sul il bus sostitutio per Bergün.
Per Thusis utilizzano la S-Bahn S 2 xx:48 (+10′).
Per Samedan, St. Moritz + Poschiavo, Tirano o vice versa circolano via Landquart.
I treni Glacier Express e Bernina Express vengono dirottati via Vereina.
La notizia
Mercoledì a mezzogiorno un treno della Ferrovia retica è stato colpito da una frana fra Tiefencastel e Thusis. Tre vagoni passeggeri sono deragliati. Undici persone sono rimaste ferite.
Poco dopo le 12.30 il treno della Ferrovia retica stava viaggiando da Tiefencastel verso Thusis. Fra le gallerie di Salons e Mistail è stato colpito da una frana. Tre vagoni passeggeri sono deragliati. Un vagone ha iniziato scivolare, fermandosi fra gli alberi dopo dieci metri. Cinque persone sono rimaste ferite gravemente, altre sei hanno riportato leggere lesioni. Fra i feriti vi sono due cittadini giapponesi e un cittadino australiano. Gli altri feriti sono svizzeri. La Rega e le ambulanze li hanno trasportati nei vicini ospedali.
Grande spiegamento delle forze di intervento
Sul treno viaggiavano circa 200 persone. I passeggeri sono stati portati alla stazione di Tiefencastel, dove hanno ricevuto l’assistenza necessaria. Poi hanno proseguito il viaggio con degli autobus. L’incidente ha richiesto un grande spiegamento di forze: circa 180 persone fra pompieri, Rega, personale sanitario, Soccorso Alpino Svizzero, Care Team Grischun, polizia cantonale grigionese, come pure numerosi collaboratori della Ferrovia retica.
Organizzato un collegamento sostitutivo
In base alla valutazione attuale, la linea dell’Albula resterà bloccata presumibilmente per circa due giorni. I viaggiatori devono prevedere un notevole aumento della durata del viaggio.
Valutazione della situazione di pericolo per il Canton Grigioni
Nel mese di luglio, rispetto agli altri Cantoni, le forti precipitazioni avevano risparmiato il Canton Grigioni. Comunque in luglio le precipitazioni sono state superiori alla media anche nei Grigioni. Di conseguenza anche nei Grigioni i terreni sono fortemente intrisi di acqua per le persistenti piogge delle settimane passate.
Con precipitazioni da 40 a 60 mm nelle ultime 24 ore il pericolo di smottamenti e frane si è acuito. Ci sono state frane e smottamenti locali e i torrenti sono in piena. In alcuni casi questo potrebbe anche causare colate di fango nei letti dei torrenti.
Però è impossibile prevedere esattamente dove possono verificarsi eventi del genere. Questo dipende in particolare dall’inclinazione del pendio, dall’acqua già presente nel terreno, dalla quantità di pioggia e dalle caratteristiche geologiche del sottosuolo.
In seguito alla diminuzione delle piogge, nelle ultime ore la situazione si è leggermente normalizzata. Un pericolo latente continua però a sussistere. Con un tempo più calmo e senza precipitazioni nei prossimi giorni si può prevedere una diminuzione del pericolo. L’Ufficio foreste e pericoli naturali segue costantemente la situazione ed è in servizio nei diversi Comuni.
Fonte: RHB

Lascia un commento

*

Ultime notizie