Lunedì 02 agosto 2021

Allerta meteo: le raccomandazioni della protezione civile

Condividi

Da sabato pomeriggio intense precipitazioni interessano gran parte del nord Italia con quota neve stabilizzatasi intorno a 1600/1700 metri (localmente fino 1400/1500). Gran parte della neve caduta è destinata a fondere rapidamente oltre che per le temperature anche per l’apporto di ulteriori precipitazioni che dalla mattina di lunedì riprenderanno a cadere. Nel pomeriggio di lunedì è attesa una fase di ventilazione turbolenta con punte fino a 80/100 km/h in pianura a cui farà seguito una fase di piogge estremamente violente e probabilmente a carattere di rovescio e temporale. Le criticità sono molteplici, in pianura la criticità prevalente sarà il forte vento, sulle zone alpine e prealpine invece le piogge e l’innalzamento dello zero termico sovraccaricheranno pesantemente i versanti ed i corsi d’acqua determinando forte pressione idraulica nei corsi d’acqua e possibili movimenti franosi nei versanti instabili. È dunque necessario prestare MASSIMA ATTENZIONE, non avventuratevi in escursioni montane, non sostare nelle vicinanze di corsi d’acqua, attenzione a strutture pericolanti o esposte ai forti venti. La situazione dovrebbe migliorare parzialmente solo dal pomeriggio di martedì.
Fonte: Protezione civile della Provincia di Sondrio

Ricevi le news su WhatsApp/Telegram
Viabilità e lavori in corso
Calendario eventi
Locandine eventi
Hai un’attività/evento da promuovere?

Lascia un commento

*

Ultime notizie