Lunedì 18 ottobre 2021

Anas mette sul mercato la Casa Cantoniera di Campodolcino

Condividi

E’ stato presentato oggi il bando di gara per mettere sul mercato, in regime di concessione, le prime 30 case cantoniere sulla rete stradale Anas. Tra queste, in provincia di Sondrio, precisamente nel comune di Campodolcino, la Casa Cantoniera sulla strada Statale 36 “del lago di Como e dello Spluga” al km 131+916
La ristrutturazione dell’immobile sarà a carico di Anas mentre il concessionario avrà il compito di sviluppare le attività imprenditoriali in coerenza con le linee guida del bando, garantendo i servizi di base definiti: pernottamento, bar e ristoro, free Wi-Fi, postazioni di ricarica per i veicoli elettrici e info point di informazione turistica.
Il bando di gara è rivolto a start-up, singoli imprenditori, consorzi, aziende, associazioni, cooperative: ai fini dell’aggiudicazione conterà la capacità di sviluppare un progetto economicamente sostenibile e coerente con le finalità del modello proposto da Anas.
La ristrutturazione dell’immobile è a carico di Anas mentre il concessionario corrisponderà un canone di concessione, oltre ad un contributo variabile in funzione del fatturato generato dall’attività imprenditoriale. I contraenti saranno individuati sulla base del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Le concessioni dureranno 10 anni, trascorsi i quali si procederà ad un nuovo bando di gara.

  1. Fabiano zovani Rispondi

    Iteressante .Spero solo che x il bando considerino innanzitutto che a gestire l,immobile sia un chiavennasco ,naturalmente qualificato .E che non valutino solo chi alle, apparenza offra solo più soldi x aggiudicarsi appalto ,ma che alla fine dei conti sia solo una manovra speculativa con una previsione di guadagni facili senza poi effettivamente non curarsi di un ottima riqualificazione valida e votata ad offrire prodotti e servizi garantiti x valorizzare il proprio lavoro e portare la suddetta struttura all’attenzione di buon gusti e ad una clientela esigente ed attenta .facendo di questa struttura un valido e qualificato punto di riferimento x il turismo in val chiavenna. A tale proposito mi piacerebbe partecipare al bando.offrendo tutta la mia esperienza trentennale nella ristorazione e non solo essendo stato anche albergatore avendo inaugurato e gestito anche il primo agriturismo in valchiavenna (agriturismo la campagnola a san cassiano) detto ciò. Probabilmente parteciperò al bando augurandomi che siano fatte valutazioni coerenti .distinti saluti….

Lascia un commento

*

Ultime notizie