Sabato 15 agosto 2020

Anche ieri una marea di interventi del Soccorso Alpino

Condividi

Intervento ieri pomeriggio al Pizzo Badile: una cordata di alpinisti era impegnata in una scalata sulla via Molteni ma, all’ultimo tiro, il primo di cordata è caduto per venti metri, rimanendo appeso alle corde, nel vuoto. Sul posto è giunto l’elicottero di AREU (Azienda regionale emergenza urgenza), decollato dalla base di Sondrio, con a bordo il tecnico del Soccorso alpino, che ha provveduto al recupero dell’infortunato. In caso di necessità, era pronta in piazzola a Valmasino anche una squadra di tecnici di supporto.

Intervento ieri pomeriggio nella zona dell’Alpe Vesenda Bassa, sotto il Passo San Marco, a circa 1500 metri di altitudine. Un uomo di 61 anni di Morbegno si è fratturato una caviglia e non riusciva a proseguire, allora ha chiesto aiuto. La chiamata è arrivata intorno alle 16:30 e la Centrale ha attivato il Soccorso alpino di Morbegno, il Sagf – Soccorso alpino Guardia di finanza e i Vigili del fuoco. I soccorritori lo hanno raggiunto dopo circa un’ora di cammino; nel frattempo, è giunto sul posto anche l’elisoccorso di Sondrio, che ha provveduto al recupero. L’intervento è terminato intorno alle 19.30.

Intervento nel primo pomeriggio di ieri, sabato 1 agosto, per una donna di 58 anni, caduta mentre era in una baita d’alpeggio, sopra Starleggia. Ha riportato un trauma addominale e ai polsi. I tecnici della Stazione di Madesimo l’hanno raggiunta con il mezzo fuoristrada. L’hanno stabilizzata e portata fino all’ambulanza. Sul posto, tre soccorritori del Cnsas, VI Delegazione Valtellina Valchiavenna, e il Sagf – Soccorso alpino Guardia di finanza.

Fonte: CNSAS Lombardo

Sostieni Valtellina Turismo Mobile
Pubblicità su Valtellinamobile.it
Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Ultime notizie