Mercoledì 27 ottobre 2021

Anche ieri uomini e mezzi per soccorrere cercatori di funghi

Condividi

Allertamento ieri poco dopo le 14 per due cercatori di funghi, residenti in provincia di Bergamo, che avevano perso l’orientamento in Val Bodengo, comune di Gordona. Si erano infilati in un canale impervio e non riuscivano a proseguire. La conoscenza approfondita del territorio da parte dei tecnici del Cnsas ha permesso di localizzarli in breve tempo. Una volta raggiunti, sono stati messi in sicurezza e accompagnati dove avevano lasciato le auto. Mentre stavano rientrando, intorno alle 16.30, altra richiesta d’intervento a Prata Camportaccio, per il mancato rientro di un cercatore di funghi residente nel Comasco, un uomo di 70 anni. L’amico che era con lui lo attendeva in località Pratella e quando ha visto che tardava ha chiesto aiuto. Sono subito partite le ricerche, impegnati i soccorritori della VII Delegazione Valtellina Valchiavenna e il Sagf – Soccorso alpino Guardia di finanza. Poco dopo sono stati avvistati i segni della scivolata, in una zona molto impervia. L’uomo era caduto per oltre 200 metri, finendo sul greto del torrente. Aveva diversi traumi ma era ancora vivo. È stato stabilizzato e portato con l’elicottero di Areu (Azienda regionale emergenza urgenza) a Bergamo. Durante l’intervento, uno dei tecnici Cnsas della Stazione di Chiavenna è stato colpito da una pietra caduta dall’alto: i colleghi lo hanno subito soccorso e recuperato, le sue condizioni sono buone. L’intervento si è concluso in serata.
Fonte: CNSAS Lombardo

Sostieni Valtellina Turismo Mobile
Pubblicità su Valtellinamobile.it
Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Ultime notizie