Martedì 26 ottobre 2021

Appello: stop alle moto nella Riserva Naturale delle Piramidi di Postalesio

Condividi





NEWS LOCALI
Si è conclusa domenica la sesta edizione dello Slalom alle Piramidi in una inedita veste di corsa libera e autonoma, aperta per due mesi, fin dall’11 novembre. La corsa classica è stata vinta da Erik Canovi e Emmie Collinge; la versione più breve ha visto primeggiare Mattia Del Molino e Emmie Collinge, che si sono aggiudicati anche quella che abbiamo nominato la combinata alpina, ossia la somma dei tempi delle due versioni del percorso proposte.
E’ stata stilata una classifica “fiduciaria” in base ai tempi che i partecipanti ci hanno inviato e che ha visto la partecipazione di una cinquantina di atleti. Essendo quasi sempre stati in zona rossa o arancione, ringraziamo tantissimo questi attivi partecipanti ben sapendo che con altri colori altre persone avrebbero potuto “ingrassare” la lista.
Ringraziamo molto anche chi ha partecipato diversamente facendo la donazione. Sono stati raccolti 1.860 €.
Rispetto alle altre edizioni, una delle cose che ci ha fatto più piacere è stata la partecipazione di molti compaesani, che sebbene non siano così atletici come altri, si sono cimentati lungo i due percorsi e ci hanno riportato commenti positivi per l’itinerario e i luoghi toccati dal percorso. Più gente percorrerà in un modo o nell’altro questi nostri sentieri, via di comunicazione fondamentali in un passato non così lontano, più si contribuirà a tenerli aperti e fruibili a tutti gli appassionati del territorio. Unica nota stonata, permettetecelo, è che la fruizione di questi percorsi è divenuta normalità per motocross e trial, che, oltre a non rispettare un luogo di grande valore naturale come la Riserva Naturale delle Piramidi di Postalesio e danneggiare questi sentieri, non contribuiscono certo alla loro sicurezza. I sentieri sono percorsi da chi ricerca pace e tranquillità e non sono stati pensati per i motocicli. Inoltre, e non meno importante, c’è una legge regionale che ne vieta la fruizione con questi mezzi.
A partire dall’abitato di Postalesio fino agli alpeggi abbiamo una rete di sentieri fruibili in tutte le stagioni che potrebbero diventare un grande richiamo per un turismo “piccolo” ed eco-sostenibile, che oltre a poter avere una ricaduta positiva sulle attività del paese, ne valorizzerebbe di certo le sue bellezze naturali.
Un gruppo di volontari
OFFERTE DEL GIORNO AMAZON




Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Ultime notizie