Lunedì 02 agosto 2021

Apre a Bormio il palazzetto del curling

Condividi

Curling BormioParte ufficialmente sabato 6 dicembre 2014 la nuova stagione del curling a Bormio.
La pista realizzata nel palazzetto costruito a fianco del Palazzo del Ghiaccio (che ospita anche i campi da bocce) è stata preparata dai tecnici e dai volontari dell’Unione Sportiva Bormiese e della Bormio Ghiaccio ed è pronta ad accogliere il pubblico degli sportivi, ma anche gli ospiti della località che vogliono provare a misurarsi con uno sport spettacolare, affascinante e davvero per tutti.
Quella del Curling è disciplina antica (si presume sia stato inventato nella Scozia medievale: il primo riferimento scritto di una gara con delle pietre sul ghiaccio proviene dai registri di dell’Abbazia di Paisley, nel Renfrewshire, databile al febbraio del 1541). Molto sviluppata nei paesi del nord, alle Olimpiadi la specialità è approdata nel 1998, a Nagano. Nel passato il curling è stato giocato soprattutto in inverno nelle località a fianco di laghi ghiacciati (St Moritz o Cembra per fare solo un paio di esempi); poi l’avvento dei palazzetti e delle piste artificiali che hanno consentito di giocare anche senza il freddo naturale.
A Bormio il palazzetto è stato realizzato nell’ambito del programma di interventi per i Mondiali di sci del 2005 e da allora la sua attività è costantemente cresciuta, anche grazie al lavoro della Bormio Ghiaccio che ha creato un gruppo di appassionati ed ha formato le prime squadre per partecipare ai campionati nazionali.
Ma il curling (che taluni avvicinano al gioco delle bocce, ma per strategia e modalità si differenzia alquanto) a Bormio rappresenta anche una opportunità turistica interessante, accattivante e spettacolare. 

Lascia un commento

*

Ultime notizie