Martedì 22 giugno 2021

Aprica si mobilita per il ciclismo

Condividi

Quasi cento volontari collaboreranno a Granfondo e soprattutto Tour Transalp.
Mentre frotte di appassionati delle due ruote hanno già da settimane cominciato a sfidare questa primavera fresca e bizzosa pedalando alla volta del passo, Aprica si prepara ai due grandi eventi ciclistici che la vedranno protagonista tra poco più di un mese.
L’inizio estate, infatti, porterà nella località valtellinese, nota per aver ospitato alcune tra le più belle tappe del Giro d’Italia degli ultimi decenni, migliaia di ciclisti in competizione, come mai si era visto prima.
Si comincia con la Granfondo Giordana il 23 giugno e si prosegue, quattro giorni dopo, con le tappe Livigno-Aprica (via Mortirolo) e Aprica-Caldaro (Via Tonale) del Tour Transalp.
Quest’ultima, in particolare, è la novità dell’anno e richiede uno sforzo organizzativo non indifferente alla stessa località ospitante.
Sono iniziati da tempo gli incontri con l’organizzazione tedesca e quelli per organizzare la mole di volontari che dovranno gestire l’arrivo.
Va considerato che si prevede l’arrivo di circa 1600 persone fra corridori e non, quasi tutti alloggiati ad Aprica.
All’area tennis verrà montata una grande tensostruttura per la distribuzione di un pasto caldo dopo l’arrivo; al Palazzetto ci sarà la possibilità di dormire per coloro che non sceglieranno l’albergo o il campeggio.
Aprica sta prevedendo ogni azione necessaria per la miglior accoglienza e permanenza della carovana.
Per il lavoro di smistamento dei 1200-1500 borsoni dei concorrenti e quello di preparazione-distribuzione della cena per all’incirca lo stesso numero di persone.

Sostieni Valtellina Turismo Mobile
Pubblicità su Valtellinamobile.it
Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Lascia un commento

*

Ultime notizie