Lunedì 02 agosto 2021

Arriva il tennis internazionale a Sondrio

Condividi

Fonte LiveTennis.it. Innanzitutto l’aumento del montepremi, passato da 10 a 15 mila dollari. E poi un grande salto di qualità, dovuto a diversi fattori, in termini di giocatori partecipanti. È con queste credenziali che si presenta il secondo torneo internazionale Città di Sondrio, che scatterà sabato 14 febbraio con le qualificazioni e che si chiuderà domenica 22 con la finale del singolare maschile. Il circuito Futures torna in Valtellina a un anno dalla prima, e dopo il successo di Luca Vanni, vincitore al Tennisporting Club Sondrio dell’edizione d’esordio, le aspettative sono molto alte. Garantisce il direttore del torneo, Marco Crugnola, che nel circuito dei pro ha militato in pratica fino a ieri (n. 165 Atp nel 2009): “Aumentare il montepremi è stato importante, uno sforzo che ha pagato, ma rispetto al 2014 abbiamo leggermente cambiato data, e il nostro evento non sarà più in contemporanea con il Challenger di Bergamo, il che alza la qualità dell’entry list”.
Al momento, il numero 1 sarebbe Roberto Marcora, 25enne di Busto Arsizio che lo scorso anno ha vissuto la sua migliore stagione, salendo nel ranking e cominciando a frequentare i Challenger con una certa continuità. Con un tennis brillante che si adatta bene a ogni superficie, il lombardo sarà dunque l’osservato speciale, ma gli avversari non mancheranno. A partire dagli altri top 300 in gara: l’olandese Westerhof, il francese Bourgue, lo spagnolo Roca Batalla e il bielorusso Zhyrmont. Senza dimenticare alcuni emergenti interessanti come lo svizzero Henri Laaksonen e il lituano di Bergamo Laurynas Grigelis, spesso protagonista in Davis con la sua Nazionale. Gli azzurri sicuri, per ora, sono quattro: oltre a Marcora, ci sono il toscano Walter Trusendi e i due ragazzi di casa, Riccardo Stiglich e Filippo Schena, entrambi in gara con una wild card. Per chi si vuole mettere alla prova come talent scout, c’è un giovane francese da tenere d’occhio: si chiama Quentin Halys, ha 18 anni, è stato numero 3 al mondo nel ranking juniores e ora pare pronto a competere coi grandi.
Fonte: LiveTennis.it

Lascia un commento

*

Ultime notizie