Martedì 07 luglio 2020

Attraversamento di Lecco, il limite a 70 non basta. Ipotesi autovelox

Condividi

Dopo l’incidente avvenuto nell’attraversamento di Lecco si torna a parlare della possibilità di posizionare un autovelox. A prendere in seria considerazione l’ipotesi è il comandante della Polizia Stradale di Lecco, a cui fa da contraltare Anas, ente a cui è in capo la gestione della Statale 36, che frena evidenziando come abbia già provveduto a ingrandire i cartelli con i limiti di velocità in ingresso al tunnel.
Resta il fatto che l’eccesso di velocità è quasi sempre alla base dei continui incidenti che si verificano nell’attraversamento dove il limite di velocità è di 70 chilometri orari, ma non viene rispettato. A esso si aggiunge una conformazione tortuosa, con corsie di ingresso e uscita non adeguate alla grandissima mole di traffico che ogni giorno attraversa il tunnel.
L’unica possibilità di controllo della velocità nell’attraversamento di Lecco consiste nel posizionamento di un autovelox fisso.
Un’ipotesi su cui però Anas frena. L’ente gestore della Statale 36 difende anche le caratteristiche del tunnel. Eppure è evidente a tutti quanti percorrono giornalmente il tunnel come un intervento per ridurre la velocità delle auto in transito sia ormai indispensabile.
Fonte: La Provincia di Lecco

Sostieni Valtellina Turismo Mobile
Pubblicità su Valtellinamobile.it
Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

  1. Rispettate i limiti Rispondi

    Autovelox fisso dentro il tunnel sarebbe la soluzione!

  2. Riccardo Rispondi

    Non è la velocità il problema principale, di sicuro la maggior responsabilità va imputata all’asfalto inadeguato e pieno di buche e a chi non rispetta le precedenze da dare nei vari ingressi in super. Il 90% degli incidenti avviene proprio perché secondo chi guida basta mettere la freccia e tutto gli è consentito, fregandosene di quello che dalla strada principale si ritrova davanti uno str….o che gli taglia la strada

  3. vittorio Rispondi

    Ma cosa ci vuole per fargli capire che quegli oggetti non servono ad altro che a far cassa? Vorrei ricordare che un automobilista passerebbe davanti a quegli oggetti a 70 kmh e appena superati tornerebbe ad andare a 120 kmh come aveva fatto 100 metri prima di passare davanti. Quindi a cosa servono? O fanno i tutor come in autostrada o sono peggio di una macchinetta mangiasoldi. Furti legalizzati

  4. giorgio Rispondi

    OK autovelox, ma 70 all’ora è ridicolo; provateci ….. 90 va bene.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie