Lunedì 29 novembre 2021

Caldo in Valtellina, in arrivo cielo sereno e aumento delle temperature

Condividi

Palazzo Vertemate Franchi Piuro La nostra regione è condizionata dall’instabilità meteorologica presente sul nord Europa, la quale determina brutto tempo sulle Alpi, mentre i quadranti meridionali beneficiano degli effetti dell’anticiclone. Oggi nuvolosità diffusa sulle creste di confine, cielo velato nei settori centrali e cielo generalmente sereno sulla fascia prealpina. Sui quadranti settentrionali deboli piogge interesseranno diffusamente i fondovalle, mentre al di sopra dei 2000 m potranno verificarsi nuove nevicate (indicativamente 5-10 cm). La neve fresca caduta è andata a depositarsi su un manto nevoso profondamente rimaneggiato dal vento e indebolito dal rialzo termico delle ultime ore, mascherando i diffusi lastroni presenti. Il persistere dell’attività eolica determinerà la formazione di nuovi accumuli soffici. Essi, poggiando su superfici lisce e compatte, saranno caratterizzati da una stabilità precaria e potranno essere staccati con debole sovraccarico, coinvolgendo gli strati profondi e aumentando di dimensioni. Attività valanghiva spontanea possibile su molti pendii ripidi. PERICOLO VALANGHE: 2 MODERATO sulle Prealpi Occidentali; 3 MARCATO sui restanti settori.
Venerdì cielo generalmente sereno o poco nuvoloso, con transito di lievi velature sulla fascia prealpina in serata. Venti molto forti settentrionali in attenuazione dalla serata e temperature in diminuzione. La continua ed intensa attività eolica ridistribuirà in modo molto irregolare la neve recente con dorsali molto erose e zone d’accumulo abituali in continuo incremento. Su molti pendii ripidi un singolo sciatore od escursionista potrà provocare distacchi, anche a distanza, di valanghe a lastroni medio-soffici, le cui dimensioni potranno incrementare in fase di scorrimento per erosione degli strati basali estremamente sgranati e poco coesi. Saranno possibili scaricamenti sui versanti soleggiati e distacchi di valanghe spontanee a lastroni anche di medie dimensioni. PERICOLO VALANGHE: 2 MODERATO sulle Prealpi Occidentali; 3 MARCATO su Retiche, Adamello, Orobie Centrali e Occidentali, in diminuzione su Prealpi Bresciane e Bergamasche.
Sabato cielo sereno sulla fascia Retica, mentre a sud transito di lievi velature e qualche addensamento più consistente sulla fascia Orobica, in rapido dissolvimento durante le ore centrali della giornata. Attività eolica in netta diminuzione. L’incremento delle temperature favorirà i processi di assestamento e consolidamento del manto nevoso. Sulle zone prealpine il rialzo termico determinerà sui versanti soleggiati un maggior riscaldamento del manto nevoso con formazione di croste superficiali. In quota il problema principale sarà sempre rappresentato dai numerosi lastroni presenti, i quali indeboliti dall’aumento delle temperature e poggiando su orizzonti deboli persistenti, potranno essere staccati con debole sovraccarico. Saranno possibili scaricamenti sui versanti soleggiati e distacchi di valanghe spontanee a lastroni anche di medie dimensioni. PERICOLO VALANGHE: 3 MARCATO su Retiche, Adamello, orobie Centrali e Occidentali. 2 MODERATO sulla fascia prealpina.
Fonte: Arpa Lombardia 

Bollettino neve

Ricevi le news su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie