Mercoledì 23 giugno 2021

I campioni dello sport valtellinese testimonial benefici a Rasura

Condividi

I giusti testimonial, il giusto format e la medesima voglia di mettersi in gioco per aiutare chi sta lottando per la vita, stanno dietro il successo della prima edizione di 3 S Bassa Valtellina: Sport Sapori e Solidarietà a sostegno di Cancro Primo Aiuto Onlus. Progetto che sabato sera ha calato il sipario su una ricca serie di iniziative, con la festa dello sport che ha visto come testimonial gli azzurri di corsa in montagna Marco De Gasperi, Alice Gaggi, Elisa Desco, il campione juniores di corsa campestre Mattia Padovani, il ciclista Francesco Gavazzi e l’alpinista Marco Confortola. Cominciato con il preciso intento di replicare nel morbegnese la fortunata iniziativa da diversi anni attiva in Alta Valtellina, questo circuito che univa sotto lo stesso cappello manifestazioni podistiche di montagna e prestigiose sagre agro alimentari del mandamento, è andato in archivio con la consegna di un assegno di 20.200 euro.
A ritirarlo Plinio Vanini, presidente della Onlus che da anni impegnata nel sostenere i malati di cancro e i loro familiari. Sotto la comune regia dello Sport Race Valtellina, il polifunzionale di Rasura si è quindi trasformato nel quartiere generale di un evento benefico capace di fare collaborare in modo coeso persone comuni, grandi campioni dello sport e aziende che hanno voluto dare il loro piccolo contributo a chi sta giocando la partita più difficile, quella per la vita.
Un altro piccolo step è quindi stato compiuto nell’opera di raccolta fondi da destinare all’ Azienda Ospedaliera di Sondrio che in tutti i modi sta cercando di acquistare un nuovo acceleratore lineare, costosissima macchina di radioterapia oramai indispensabile per la cura dei tumori.
«Siamo soddisfatti – ha commentato il presidente dello Sport Race Valtellina Gianni Bertolini -. Quella che a inizio anno era solo un’idea nemmeno tanto concreta, si è rivelata un’iniziativa lodevole che ora possiamo dire essere andata a buon fine. Permettetemi di ringraziare le proloco di Mellarolo, Bema, Gerola, Albaredo, l’associazione Kima, il Gs Valgerola, il Team Valtellina, il Calcio Cosio e la Filodrammatica di Traona per il prezioso contributo».
Fonte: Maurizio Torri

Lascia un commento

*

Ultime notizie