Sabato 18 settembre 2021

Cashback: controllate le operazioni anomale, stornate le irrisorie

Condividi





Ufficiale l’inizio dei controlli e delle verifiche sulle transazioni anomale e operazioni sospette per il Supercashback in vista della chiusura al 30 giugno del primo semestre del programma che vuole incentivare i pagamenti elettronici. Sotto la lente d’ingrandimento finiscono le operazioni realizzate ad arte per gonfiare il numero dei pagamenti e quindi rientrare nell’assegnazione del premio da 1.500 € previsto per i primi 100.000 aderenti al programma con più pagamenti elettronici (carte, bancomat o app per i pagamenti) dal 1° gennaio al 30 giugno 2021.
Le transazioni non ritenute corrette, ma al contrario abusive, non saranno conteggiate e verranno stornate dal programma Cashback, ma prima un messaggio avvisa del controllo in atto e fornisce all’utente 7 giorni per provare che si sia trattato di un errore e non di importo irrisorio ed effettuate in numero elevato presso lo stesso esercente lo stesso giorno per alterare la classifica. Per evitare la storno si dovrà dimostrare di avere veramente acquistato dei prodotti o servizi attraverso le operazioni contestate.
Non tutti i conti correnti possono ricevere il cashback
Le news su WhatsApp e Telegram



Ultime notizie