Venerdì 14 agosto 2020

Chiavenna traino di Cittaslow international per il turismo all’aria aperta

Condividi

Da sempre membro attivo di Cittaslow, Chiavenna ha ora un ruolo fondamentale nella stagione del dopo covid-19 per il coordinamento internazionale del progetto “Cittaslow Tourism Outdoor”.
La lettera a firma del Presidente Stefano Pisani è giunta qualche settimana fa formalizzando l’affidamento dell’incarico al Sindaco Luca Della Bitta e al Comune di Chiavenna con questa motivazione:
“Stanti le indubbie esperienze di eccellenza maturate nel tuo territorio”.
≪Per noi questo incarico internazionale è motivo di grande soddisfazione – spiega il Sindaco Della Bitta -: da sempre operiamo all’interno di un’associazione di città che veicola un turismo attento ai luoghi, rispettoso delle tradizioni e della produzione agroalimentare, che mette al centro l’uomo. Una filosofia nella quale ci ritroviamo e a cui ci ispiriamo per promuovere le nostre attività.
Ci auguriamo di poter svolgere un buon lavoro, nell’interesse di Chiavenna, di tutte le altre città e dell’associazione per promuovere un turismo lento da vivere all’aria aperta≫.
Cittaslow International, rete mondiale delle città del buon vivere, ha conferito al Comune di Chiavenna l’importante ruolo di coordinamento e riferimento per ben 266 Cittàslow dislocate in 30 paesi nel mondo.
L’obiettivo primario è di preservare lo spirito delle comunità e allo stesso tempo trasmettere la conoscenza alle nuove generazioni per renderle consapevoli del loro patrimonio culturale.
Una rete nella quale entrano soltanto le città in possesso di determinati requisiti dopo aver superato un processo di certificazione.
Un marchio che connota e distingue, promuovendo la città che lo mostra fra i turisti alla ricerca di luoghi caratteristici in cui trascorrere le loro vacanze.
A sostenere le attività che il Comune progetterà con il Consorzio Turistico Valchiavenna sono le esperienze positive maturate in questi anni: in un contesto ambientale di grande bellezza è stato naturale puntare su risorse quali la viaSpluga, con il trekking, le proposte bike, le visite e le degustazioni, o lanciare iniziative come “Picnic destinazione Valchiavenna”, riscoprendo luoghi e contesti in cui degustare pranzi a base di prodotti tradizionali di territorio.
≪Dopo l’emergenza sanitaria, Cittaslow International riparte con una nuova sfida e un tavolo di progetto – spiega il Presidente Pisani – per proporre un giusto modo di vivere l’ambiente circostante.
Abbiamo scelto di affidare il coordinamento internazionale a Chiavenna per l’esperienza consolidata e per i grandi risultati raggiunti≫.
Il lavoro è già iniziato in vista della definizione di una proposta unitaria che verrà presentata entro pochi mesi: all’assemblea internazionale di Cittaslow di Orvieto del 16, 17 e 18 ottobre prossimi, Chiavenna, rappresentata dal Sindaco Della Bitta e dal direttore del Consorzio Turistico Valchiavenna Filippo Pighetti, avrà un ruolo da protagonista.
Fonte: Infopoint Chiavenna Consorzio Turistico Valchiavenna

Sostieni Valtellina Turismo Mobile
Pubblicità su Valtellinamobile.it
Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Ultime notizie