Giovedì 05 agosto 2021

Cielo sereno domani, nubi medio-alte mercoledì

Condividi

L’anticiclone atlantico, in graduale espansione verso le regioni alpine, determina l’afflusso di forti e fredde correnti da Nord, con raffiche in quota che potranno superare i 100 chilometri orari e condizioni favoniche più marcate su Orobie e Prealpi. Da martedì sera le correnti si attenueranno e diverranno più miti. Oggi cielo generalmente sereno ma con nubi residue lungo le creste di confine con la Svizzera, ove non si esclude del nevischio. Sui settori retici e Adamello deboli precipitazioni nevose hanno raggiunto i 1600-1800 m determinato apporti significativi di 15-20 cm oltre i 2800 m. La neve fresca si è deposta in modo molto irregolare e la sua distribuzione viene tuttora rimaneggiata dall’intensa attività eolica da Nord. Questa ne favorisce l’accumulo in zone concave (canali -avvallamenti) e sui versanti sottovento, con formazione di nuovi lastroni. L’attività valanghiva spontanea riguarda possibili scaricamenti, ma non si escludono distacchi di lastroni in seguito al continuo incremento da parte del vento. Lastroni di neoformazione possono cedere alla sollecitazione di un singolo escursionista.
Martedì cielo generalmente sereno su tutti i settori con qualche nube lungo le creste di confine con la Svizzera. Temperature in graduale aumento, anche per effetto favonico. Il manto nevoso risulterà ancora significativo solamente sugli apparati glaciali ed oltre i 3000 m di quota. Sui settori retici e Adamello saranno possibili scaricamenti, soprattutto in prossimità delle bancate rocciose sui versanti soleggati, ma non si escludono distacchi di singoli lastroni per il continuo incremento da parte del vento. Locali lastroni di neoformazione potranno cedere alla sollecitazione di un singolo escursionista.
Mercoledì cielo parzialmente nuvoloso per copertura medio-alta, sereno in serata. Temperature in lieve aumento. Il manto nevoso risulterà ancora significativo solamente sugli apparati glaciali ed oltre i 3000 m di quota. Saranno possibili ridotti scaricamenti, soprattutto in prossimità delle bancate rocciose, ma non si escludono distacchi di singoli lastroni da vento. Locali lastroni di recente formazione potranno cedere alla sollecitazione di un singolo escursionista.
Fonte: Arpa Lombardia

Ricevi le news su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie