Lunedì 20 settembre 2021

CNSAS recupera 73enne con gamba fratturata ai Laghi Azzurri

Condividi





Intervento nella tarda mattinata di ieri, poco prima di mezzogiorno, per il Soccorso alpino della VII Delegazione Valtellina – Valchiavenna. La centrale della Soreu delle Alpi ha attivato i tecnici della Stazione di Madesimo per un uomo che si era infortunato dalle parti dei Laghi Azzurri del Suretta, a 2560 metri di quota. L’uomo, 73 anni, residente in zona, si era seduto su una grossa pietra che però si è mossa e gli è finita sulla gamba, procurandogli la sospetta frattura di tibia e perone. È partito l’elicottero di Areu (Agenzia regionale emergenza urgenza) di Sondrio ma a causa della nebbia non ha potuto raggiungere subito l’infortunato; allora il mezzo ha portato in quota le squadre del Soccorso alpino di Madesimo e del Sagf – Soccorso alpino Guardia di finanza, che poi hanno proseguito a piedi. I soccorritori lo hanno raggiunto, immobilizzato e nel frattempo le condizioni meteorologiche sono migliorate, permettendo all’elicottero di raggiungerli. L’uomo è stato trasportato all’ospedale di Gravedona e le squadre sono rientrate a piedi. L’intervento è finito alle ore 14:40. Ieri c’era stato un altro allertamento, sempre nel comune di Madesimo, in Val Loga di Montespluga, per una persona con un trauma cranico; l’intervento poi è stato risolto dall’elisoccorso di Sondrio, che ha sempre a bordo un tecnico del Cnsas.
Le news su WhatsApp e Telegram



Ultime notizie