Sabato 18 settembre 2021

Come si fa la raccolta differenziata: cosa mettere nel sacco giallo

Condividi





Cosa mettere nel sacco giallo in provincia di Sondrio
Flaconi dispensatori: sciroppi, creme, salse, yogurt, detersivi, detergenti.
Buste e sacchetti di plastica in genere: contenitori di pasta, riso, patatine, salatini, caramelle, surgelati, sacchetti per la spesa, pellicole.
Confezioni rigide e vaschette per alimenti in plastica, alluminio e acciaio/banda stagnata: scatole, vassoi interni per affettati, formaggi, pasta fresca, frutta, verdura, vaschette e contenitori per la conservazione e il congelamento dei cibi.
Piatti e bicchieri di plastica usa e getta.
Grucce appendiabiti in plastica.
Piccoli imballaggi in polistirolo espanso di origine domestica: vaschette per alimenti e imballaggi di piccoli elettrodomestici.
Lattine per bevande.
Barattoli e scatolette in alluminio e acciaio/banda stagnata: contenitori per tonno, sardine, conserve, alimenti per animali.
Fogli in alluminio da cucina, involucri per alimenti, contenitori e coperchi dello yogurt, bombolette spray per alimenti e per igiene personale, capsule e tappi per bottiglie, coperchi metallici per vasetti di vetro.
Attenzione: è necessario sgocciolare ed eventualmente sciacquare i contenitori sporchi. Gli imballaggi non devono contenere residui di rifiuti organici. Oltre ad essere pulito il più possibile, il materiale va ridotto di volume.
Non inserire nel sacco giallo: giocattoli, posate di plastica e palette/cucchiaini dei distributori automatici, custodie cd – dvd, tubetti per conserve, salse, dentifrici.
Come si fa la raccolta differenziata: cosa mettere nel sacco azzurro
Le news su WhatsApp e Telegram



Ultime notizie