Sabato 12 giugno 2021

Conferma di criticità moderata per rischio neve fino a stanotte

Condividi

Il Centro funzionale Monitoraggio rischi della Protezione civile regionale ha emesso un avviso di conferma di criticità moderata per rischio neve su alcune zone della regione, fino a revoca.
Le zone di allerta coinvolte sono: Alpi orientali – Alta Valtellina (provincia di Sondrio), Alpi occidentali – Valtellina e Valchiavenna (provincia di Sondrio), Prealpi occidentali (province di Como, Lecco, Varese), Prealpi centrali (provincia di Bergamo), Prealpi orientali (provincia di Brescia). Allerta assente altrove.
Una profonda saccatura atlantica sta interessando il Nord Italia. I primi fenomeni si sono registrati a partire dai settori occidentali nella serata di ieri, sabato 6 febbraio. Nella notte si e’ verificata estensione delle precipitazioni a gran parte della regione, generalmente di debole intensità, molto debole sui settori della pianura orientale. La quota neve e’ gradualmente scesa sulla provincia di
Varese localmente e temporaneamente fino ai 400/500 metri nei momenti di intensità maggiore della precipitazione, su Alpi e Prealpi generalmente oltre i 900/1000 metri, in Appennino prevalenza di pioggia.
Nelle prossime ore il flusso in quota molto umido da sud si intensificherà ulteriormente, apportando una
intensificazione generale delle precipitazioni in particolar modo sui settori alpini, prealpini e della Pianura occidentale, anche sotto forma di rovescio nel pomeriggio. Dalla tarda serata di oggi, domenica 7 febbraio, si assisterà a un’attenuazione delle precipitazioni a partire da ovest. Nella notte ancora precipitazioni diffuse sui settori centro-orientali generalmente di debole intensità o, al più, moderate sul Bresciano. Cessazione delle precipitazioni ovunque entro il primo mattino di domani lunedì 8 febbraio.

Ricevi le news di Valtellina Turismo Mobile su WhatsApp

Lascia un commento

*

Ultime notizie