Venerdì 18 giugno 2021

Cosa si vedeva nel 1884 dal centro di Bormio

Condividi





Nel 1884 dal centro di Bormio si poteva osservare comodamente seduti su una panchina la Vedretta di Piatta, con la Cima di Gobetta, oggi Monte Vallecetta, quotato senza grandi strumenti 3000 metri; dove oggi ci sono impianti buona parte della conca era occupata da ghiaccio. Stessa cosa arrivando allo Stelvio, dove oggi c’è il parcheggio della funivia, allora c’era il ghiacciaio, un’unica Vedretta denominata dei Vitelli o di Monte Cristallo. Anche nei versanti a nord della Valle della Forcola c’erano piccoli apparati glaciali, la Vedretta di Pedenolo in particolare; mentre il Ghiacciao dei Forni, di Dosegù, di Rosole e di Cedec erano praticamente un tutt’uno, il Tresero era ancora chiamato Pizzo Alto (Pich Alt come dicevano i Forbaschi) il San Matteo era anche chiamato il Pizzo del Mare, dal Gavia al Gran Zebrù si poteva passare senza mai toccare rocce praticamente, arrivando addirittura fino allo Stelvio con pochi e semplici passaggi rocciosi.
Marco Trezzi

Dormire Bormio

Hotel Daniela**
Hotel Quarto Pirovano***
Rezia Hotel****
Miramonti Park Hotel****
Hotel Sottovento****

Mangiare Bormio

Ristorante Rezia Hotel
Sottovento Dolce Bar Pasticceria

Shopping Bormio

Sertorelli Sport

Cosa fare Bormio

Scuola Sci e Snowboard Pirovano

Le altre news di oggi
Ricevi le news su WhatsApp




Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Ultime notizie