Venerdì 25 giugno 2021

Dalla Polonia a Palazzo Foppoli: l’arte contemporanea interpreta il paesaggio

Condividi

In vista del corposo programma estivo dedicato all’arte contemporanea (in programma l’esposizione Pa[e/s]saggi e la mostra collettiva di 25 artisti contemporanei lombardi ed emiliani dedicata all’Orlando Furioso), l’Assessorato alla Cultura e al Turismo propone un primo appuntamento internazionale con la mostra di fotografia realizzata in collaborazione con l’Istituto di Belle Arti dell’Università di Jan Kochanowski di Kielce in Polonia e con il patrocinio del Consolato Generale della Repubblica di Polonia.
Nata da una proposta del Prof. Arkadiusz Sędek, in visita in Valtellina, la mostra si compone di due personali: Arkadiusz Sędek e Antonio Russo, suo allievo all’Istituto di Belle Arti.
Sarà in mostra a Tirano e verrà riproposta in Polonia, Cracovia nel mese di agosto.
ARKADIUSZ SĘDEK, classe 1973, diplomato all’Istituto Italiano di Fotografia a Roma e presso l’Istituto di Belle Arti dell’Università di Jan Kochanowski, co- fondatore della Scuola di Cinema a Cracovia, attualmente insegna fotografia presso la Scuola di Cinema e la facoltà di Belle Arti di Kielce. In Italia ha insegnato e collaborato come fotografo con svariate agenzie di moda milanesi. Sua fonte principale d’ispirazione è l’uomo, i suoi diversi volti e i personaggi. Ha presentato le sue opere in decine di mostre personali e collettive in Polonia e all’estero fra cui Roma, Barcellona, Colonia, Valencia, Messico e Taiwan.
Il titolo della sua mostra, ALBERI ADDORMENTATI, fa riferimento al momento che precede la rinascita, la rivitalizzazione, il rinnovo annuale in natura. Per l’autore si tratta di una riflessione creativa della propria visione spirituale del mondo: la ciclicità che regola la nostra esistenza, la ripetizione regolare della natura, il battito di cuore, il giorno e la notte. Il fenomeno ritmico è il punto di partenza e la motivazione per la ricerca nelle profondità del sé, generatore e motore dell’espressione in un’immagine fotografica.
Milanese di origini pugliesi, ANTONIO RUSSO, classe 1981, laureato all’Accademia di Belle Arti di Bari, è stato allievo di Arkadiusz Sedek nel corso di una borsa di studio in Polonia. Ha realizzato mostre personali e collettive in Italia e all’estero. Maestro d’arte in oreficeria e metalli, decorazione pittorica, opera nel settore della decorazione e della grafica. Insegna Arte e Immagine presso una scuola media in Valtellina. La sua personale, 6 STAMPE SU 40 ELABORATI presenta il progetto artistico, nato durante la sua permanenza in Polonia, che sviluppa una ricerca fra fotografia e progettazione grafica a partire dall’immagine di palazzi contemporanei di cui ha studiato le facciate, le forme lineari, le curve, i movimenti concavi e convessi.
L’inaugurazione della mostra, sarà preceduta da una conferenza di Arkadiusz Sędek che offre l’opportunità ai tanti professionisti, appassionati di fotografia o più semplicemente di arte, di approfondire un filone storico della fotografia e conoscerne le tecniche: NEO PITTORIALISMO. Uso pittorico delle tecniche storiche nella fotografia contemporanea.
La mostra si terrà a Tirano presso Palazzo Foppoli, Piazzetta Quadrio, dal 25 giugno al 29 giugno 2016, orari: 16-19. Conferenza con Arkadiusz Sedek, presso la Biblioteca Arcari, sabato 25 giugno alle ore 17.45, a seguire, ore 19.00, inaugurazione della mostra.
Info: Biblioteca Arcari Tirano 0342 702572 – biblioteca@comune.tirano.so.it

Mangiare Tirano


Pizzeria L’Angolo della Pizza

Shopping Tirano


Calzature Moretta
Plozza Vini
Spaccio di Tirano Latteria di Chiuro

Enti e uffici turistici Tirano


Consorzio Turistico Media Valtellina Terziere Superiore

Ricevi le news su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie