Sabato 27 novembre 2021

Davide Van De Sfroos il 1° maggio in concerto a Buglio in Monte

Condividi

Davide Van De Sfroos celebrerà il 1 maggio, Festa dei Lavoratori, con un grande concerto a Buglio in Monte. Un concerto nel cuore della Valtellina, terra con cui De Sfroos ha da sempre un legame particolare, che porta lo stesso titolo dell’album “Pica!” (2008) in cui è contenuto il brano che il cantante ha voluto dedicare ai minatori di Frontale ripetendo la loro invocazione tipica: Pica! ‘picchia!’ in dialetto laghée.
“Non ho incontrato gente ma solo fari accesi, non crescon girasoli qui dove il mondo è spento. Son nato su a Frontale in alta Valtellina. Son sceso da ragazzo in tasca alla montagna ed ho imparato i segni e i sogni della roccia, ci ho mescolato i miei, l’ho frantumata tutta”.
La giornata commemorativa inizierà alle 11.30 presso il Cimitero del Comune con l’inaugurazione del Monumento dedicato ai martiri sul lavoro, unendo nello stesso ricordo i cittadini di Buglio in Monte che hanno perso la vita nello svolgimento del proprio dovere e tutti i caduti sul lavoro.
Dopo uno spettacolo di band giovanili al Campo sportivo, il momento clou sarà alle ore 17.00 nella Piazza principale del paese per il grande concerto “Pica!” di Davide Van De Sfroos e della sua band, nella suggestiva cornice di palazzi e dimore che si affacciano sulla valle e sul belvedere naturale unico nel suo genere. (In caso di maltempo il concerto si terrà al Palazzetto dello Sport di Ardenno – Sondrio). Il repertorio sarà quello delle migliori occasioni. Tutti i suoi successi ma soprattutto una calda condivisione di temi, parole, pensieri, gestualità che solo un artista come Davide ha la capacità di accendere in tutti i suoi appassionati fan.
“Pica!” – dice Davide – parla del lavoro e “Il minatore di Frontale” racconta di un lavoro epico, di un mondo di terre e di rocce. Io ho scritto una canzone, qualcuno l’ha vissuta. Sulla terra, nella terra e sotto la terra. Dentro di me, qualcosa è cambiato e mi sono affezionato a questa terra. Che non è come le altre terre. Per capirlo, anch’io sono dovuto andare in galleria. E la canzone ha preso significato nel momento in cui l’incontro con i minatori di Frontale gli ha dato significato”.
L’ingresso per tutti gli eventi sarà gratuito e aperto a tutti. Sarà attivo il servizio cucina e il servizio bar presso l’area attrezzata della Pro Loco. Dalle 14, per evitare difficoltà negli spostamenti c’è la possibilità di utilizzare il bus-navetta in partenza dal Villapinta. Mentre per le auto in salita verso il paese possibilità di parcheggio presso l’area del cimitero.

Ricevi le news di Valtellina Turismo Mobile su WhatsApp

Lascia un commento

*

Ultime notizie