Lunedì 18 ottobre 2021

Dazn, richiesto rimborso per il disservizio

Condividi





Dopo le polemiche insorte per i disservizi avvenuti durante la trasmissione delle partite della prima e seconda giornata della serie A, la qualità della prestazione del servizio a pagamento di trasmissione video streaming online di Dazn continua a non essere all’altezza e crea non pochi malumori nei confronti degli utenti, arrabbiati e delusi, i quali minacciano disdette dell’abbonamento e rimborsi di quanto pagato.
Così durante la partita Napoli-Juventus di della scorsa terza giornata di campionato, in corrispondenza della rete di Koulibaly, che ha consegnato la vittoria alla squadra giocante in casa, diversi utenti hanno visto il segnale bloccarsi improvvisamente: su alcuni schermi l’immagine si è congelata per alcuni secondi, su altri è comparsa una dicitura che attestava un “problema col video”. Un disservizio di non poco conto per gli utenti. Anche durante l’incontro Inter-Genoa vi è stata un’interruzione, disservizio che, a detta di Dazn, è stato causato da un picco di traffico. Disservizi ulteriori anche nelle partite della quarta giornata.
Prestazione del servizio al di sotto della qualità richiesta contrattualmente. Gli utenti subiscono le conseguenze di tali problematiche nella fruizione del servizio e questo non può passare inosservato – afferma il Codacons – che diffida Dazn al rimborso di €10 euro in favore di tutti gli abbonati vittima del disservizio.
Le news su WhatsApp e Telegram



Ultime notizie