Lunedì 25 ottobre 2021

Definito un pacchetto di aiuti per le imprese dalla CCIAA

Condividi

Più di quattrocentomila euro per gli operatori economici della provincia di Sondrio che affrontano la difficile fase della ripresa dell’attività dopo il lungo stop imposto dall’emergenza “Covid-19”: a metterli a disposizione è la Camera di Commercio di Sondrio. Il pacchetto di aiuti si sviluppa attraverso tre strumenti: 170 mila euro per contributi in conto interessi per le imprese che attivano prestiti sul bando “FAICredito”; 150 mila euro garantiti nell’ambito dell’Accordo territoriale sottoscritto con enti pubblici, associazioni di categoria, banche e consorzi fidi; 100 mila euro per il bando “Safe working”, che finanzia le spese sostenute in materia di sicurezza.
Nello specifico, la Camera di commercio di Sondrio ha destinato 170 mila euro al cofinanziamento del bando “FAIcredito – Fondo abbattimento interessi”, una misura straordinaria varata insieme a Regione Lombardia e camere lombarde per la liquidità delle micro, piccole e medie imprese. Le imprese possono contare su contributi per l’abbattimento degli interessi (il 3%, fino ad un massimo di 5 mila euro) e delle commissioni fideiussorie (il 50%, fino a 1.000 euro). Grazie al cofinanziamento regionale, le risorse a disposizione delle imprese della provincia di Sondrio sono pari a circa 215 mila euro.
La Camera di Commercio parteciperà inoltre con 100 mila euro al bando “Safe working – Io riapro sicuro”, di imminente apertura, sempre in collaborazione con Regione Lombardia e camere di commercio lombarde, con contributi a fondo perduto a copertura delle spese per gli investimenti sostenuti in materia di sicurezza anti “Covid-19”.
Fonte: CCIAA Sondrio

Sostieni Valtellina Turismo Mobile
Pubblicità su Valtellinamobile.it
Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Ultime notizie