Venerdì 17 settembre 2021

Denunciato sciatore olandese per distacco colposo di valanga

Condividi

Si è per il momento conclusa con la denuncia a piede libero di una sciatore di nazionalità olandese, per il reato di distacco colposo di valanga, l’attività di indagine avviata dagli agenti della Polizia di Stato in “servizio di sicurezza e soccorso in montagna” nel comprensorio sciistico di Bormio, a seguito del distacco di due valanghe verificatosi nel pomeriggio di ieri in località “Vallone”, a quota 2800 mt., nel territorio del comune di Valdisotto.
Com’è noto, nella circostanza, due distinti gruppi di sciatori, tra cui uno composto da due cittadini olandesi, un cinquantaduenne ed il figlio di tredici anni, sono stati investiti da due valanghe – verificatesi l’una a ridosso dell’altra – rimanendo fortunatamente tutti illesi, grazie anche al tempestivo intervento delle squadre di soccorso.
Dalla ricostruzione effettuata dagli agenti della Polizia, che si sono avvalsi anche di testimonianze rese da altri sciatori, è emersa la responsabilità del cinquantaduenne olandese, che, pertanto, per essersi avventurato in una zona a rischio valanghe ed averne provocato il distacco con il suo comportamento imprudente, è stato segnalato, in stato di libertà, alla locale Autorità Giudiziaria.
Il cittadino olandese inoltre è stata sanzionato per violazione dell’art.14 della legge Regionale, che prevede un’ammenda di 50,00 euro, per non aver indossato, ne’ fatto indossare al figlio, le attrezzature idonee (dispositivo A.R.V.A.). di cui invece erano regolarmente muniti tutti gli altri sciatori soccorsi.
Le indagini proseguono al fine di accertare eventuali ulteriori responsabilità di natura penale da parte di altri sciatori.

Fonte: Questura di Sondrio

Ricevi le news di Valtellina Turismo Mobile su WhatsApp

Lascia un commento

*

Ultime notizie