Sabato 31 luglio 2021

Domani caldo e bel tempo

Condividi

Lago Palù ValmalencoL’ascesa di un’area depressionaria dal nord Europa tende a indebolire il vasto campo di alta pressione presente, determinando una lieve instabilità meteorologica, specialmente sull’area alpina. Oggi cielo irregolarmente nuvoloso, con addensamenti localizzati alternati a ampie schiarite. Durante la giornata non si escludono possibili piovaschi sparsi di debole intensità. Dal punto di vista nivologico la situazione non ha subito sostanziali modifiche. Il manto nevoso si presenta rigelato nelle prime ore della giornata, poi la concomitante azione del sole determina l’indebolimento delle croste da fusione e rigelo superficiali. Nei versanti settentrionali in quota il problema è rappresentato dai vecchi lastroni da vento presenti, i quali possono essere staccati con forte sovraccarico. Sui versanti meridionali invece il problema è rappresentato dalla neve bagnata, specialmente durante le ore di maggiore insolazione. PERICOLO VALANGHE: 1 DEBOLE su tutti i settori. Il pericolo aumenterà significativamente con il riscaldamento.
Mercoledì cielo generalmente sereno o poco nuvoloso, con qualche locale addensamento che potrà determinare isolati deboli piovaschi. Il manto nevoso si presenterà ben assestato e compatto, rigelato nelle prime ore della giornata. Il progressivo riscaldamento durante le ore centrali determinerà l’umidificazione degli strati più superficiali e il relativo indebolimento dei legami interni. Sui pendii più ripidi settentrionali, il problema sarà rappresentato dai vecchi lastroni da vento poggianti su strati deboli inglobati. Essi saranno ben visibili e pertanto evitabili. Il loro distacco potrà avvenire generalmente con forte sovraccarico. PERICOLO VALANGHE: 1 DEBOLE su tutti i settori, in aumento nelle ore centrali della giornata per il riscaldamento.
Giovedì condizioni meteorologiche stabili, con cielo generalmente sereno su tutti i settori e temperature gradevoli. L’irraggiamento notturno determinerà il rigelo degli strati più superficiali del manto nevoso, favorendo la formazioni di croste da rigelo portanti durante le prime ore della giornata, poi in progressivo indebolimento con l’aumento delle temperature. Sulle esposizioni meridionali il manto nevoso si presenterà in isotermia, ben assestato e compatto. A nord e alle quote più elevate, le condizioni saranno ancora invernali. Il problema principale sarà rappresentato dai lastroni di neve vecchia, i quali potranno essere staccati con forte sovraccarico su pochi pendii ripidi. PERICOLO VALANGHE: 1 DEBOLE su tutti i settori, in aumento durante le ore più calde.
Fonte: Arpa Lombardia

Ricevi le news su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie