Giovedì 28 ottobre 2021

A Livigno il grande fondo con La Sgambeda

Condividi

Mercoledì partono i quattro giorni de La Sgambeda, l’evento dello sci nordico che inaugura a Livigno la stagione delle Fis Marathon Cup. Si tratta del primo vero appuntamento con gli sci stretti, in cui migliaia di persone si trovano ai nastri di partenza, dissipati lungo la piana di Livigno, non importa se da amatori, agonisti o atleti di Coppa del Mondo.
L’11 dicembre prende il via La Sgambeda Short Race, gara individuale a tecnica libera su un percorso di 3 km, si prosegue venerdì 13 dicembre con La Sgambeda Classic, mezza maratona internazionale FIS su una distanza di 21 km, sabato 14 dicembre è la volta de La MiniSgambeda dedicata ai piccoli fondisti che si sfidano su percorsi da 1 a 5 km e domenica 15 dicembre parte La Sgambeda, gara Internazionale di Gran Fondo che si svolge su due diverse distanze: Marathon (42 km in tecnica libera) e percorso breve (22,5 km in tecnica libera).
A oggi sono 1600 gli iscritti, tra cui le forti squadre nordiche Team Coop, Team United Bakeries oltre a Fabio Santus, Sergio Bonaldi, Christian Zorzi, Petr Novak e Benoit Chauvet.
Una curiosità, alla Sgambeda si è iscritta anche Tometi Awa, atleta del Togo che parteciperà alle Olimpiadi Invernali di Sochi 2014.
La Sgambeda è l’appuntamento sportivo clou dedicato allo sci di fondo, disciplina che trova Livigno sempre più pronta a soddisfare le esigenze dei turisti in questo settore. Da quest’anno, infatti, 5 dei 30 km di pista sono coperti dall’innevamento programmato, che garantisce neve sempre perfetta per la pista agonistica “Marianna Longa” disegnata da Fausto Bormetti.
Sabato 14 dicembre alle ore 12 è prevista l’inaugurazione Nordic Ski Centre con le autorità locali alla presenza di Marianna Longa e Fausto Bormetti. Nell’occasione sarà inaugurato il nuovo sistema di innevamento programmato che serve la pista di fondo.

Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Lascia un commento

*

Ultime notizie