Mercoledì 04 agosto 2021

Domani meteo instabile in peggioramento per mercoledì

Condividi

L’indebolimento dell’anticiclone e la progressiva formazione di un’area di bassa pressione sull’Europa centrale determineranno una settimana all’insegna dell’instabilità meteorologica con calo delle temperature. Oggi cielo sereno ovunque al mattino, poi dal pomeriggio transito di velature con addensamenti più consistenti sul settore Retico orientale. Dalla serata coperto o molto nuvoloso su tutti i settori, con precipitazioni diffuse di carattere moderato.
Il manto nevoso residuo è presente continuativamente al di sopra dei 3300-3400 m nei versanti esposti a nord e sugli apparati glaciali. Esso si presenta bagnato o fradicio per tutto il suo spessore, con deboli legami interni fatto salvo il parziale rigelo degli strati superficiali nelle prime ore del mattino. Attività valanghiva sia spontanea che provocata generalmente assente.
Per martedì si prevede cielo inizialmente coperto, poi dalle ore centrali progressivo rasserenamento sino a cielo irregolarmente nuvoloso nel pomeriggio. Nuovo aumento della nuvolosità dalla serata, fino a cielo coperto ovunque nella notte. Precipitazioni diffuse e residue al mattino, poi durante la giornata possibilità di nuovi isolati rovesci sparsi. Le temperature subiranno una progressiva diminuzione, favorendo il rallentamento dell’ablazione del manto nevoso residuale. Attività valanghiva sia spontanea che provocata generalmente assente.
Mercoledì brutto tempo su tutti i settori, con cielo coperto e precipitazioni diffuse per tutta la giornata. Il progressivo calo dello zero termico determinerà possibilità di deboli nevicate in quota (10 cm circa), specialmente verso sera e durante la notte. La nuova coltre andrà a posarsi su un manto nevoso residuo estremamente ridotto in termini di spessore, bagnato e con deboli legami interni. La fase perturbata sarà accompagnata da moderati venti meridionali, i quali favoriranno una distribuzione irregolare della nuova neve, accentuandone la deposizione in conche ed avvallamenti nei pendii sottovento.
Fonte: Arpa Lombardia

Ricevi le news su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie