Sabato 31 luglio 2021

Domani precipitazioni abbondanti e neve fino a 1800 metri

Condividi

Rifugio Santo Stefano Alpe RognedaLa continua azione del campo di bassa pressione presente determina precipitazioni intense e diffuse su tutti i settori. Probabile ritorno a condizioni di tempo più stabile a partire dal fine settimana. Oggi cielo molto nuvoloso con precipitazioni, anche a carattere temporalesco, da moderate a localmente forti su tutta la regione. Previsti da 40 a 60 cm di neve fresca sulla fascia Retica e Adamello, 30-40 cm su Orobie e Prealpi. Limite della neve intorno a 1800-2000 metri di quota. I nuovi apporti nevosi ricoprono un manto nevoso irregolarmente distribuito, con gli spessori maggiori in corrispondenza di conche e avvallamenti sottovento. La neve fresca è ridistribuita dalla forte attività eolica, la quale determina la formazione di nuovi accumuli nelle zone preferenziali. I distacchi provocati sono possibili con debole sovraccarico su molti pendii ripidi. Sono possibili valanghe sia a debole coesione che a lastroni anche di medie dimensioni. PERICOLO VALANGHE: 3 MARCATO sui settori Retici, Adamello e Orobie Centrali, 2 MODERATO su settori Prealpini.
Giovedì cielo molto nuvoloso ovunque, con precipitazioni abbondanti. Limite neve intorno ai 1800-2000 m. Saranno mediamente previsti dai 30 ai 40 cm di neve fresca sui settori Retici, mentre 20-30 cm sulla fascia Orobica e Prealpina. Continuerà l’insistente azione del vento, il quale determinerà rimaneggiamento e ridistribuzione della neve, con formazione di nuovi lastroni soffici diffusi su tutti i pendii a qualsiasi esposizione. Essi, poggiando su superfici compatte e lisce, saranno caratterizzati da una stabilità precaria e potranno essere staccati con debole sovraccarico. Saranno possibili valanghe spontanee di dimensioni medio-grandi. PERICOLO VALANGHE: 3 MARCATO IN AUMENTO su Retiche, Adamello e Orobie Centrali, 2 MODERATO su Orobie Occidentali e Prealpi.
Venerdì al mattino cielo molto nuvoloso ovunque. Dal pomeriggio graduale attenuazione della nuvolosità sino a cielo irregolarmente nuvoloso in serata. Nuove precipitazioni di moderata intensità caratterizzeranno la fase conclusiva della perturbazione, con apporti nevosi di 15-30 cm oltre i 1700 m di quota. L’abbassamento del limite della neve sarà favorito da un generale calo delle temperature. I venti sud occidentali subiranno una rotazione sino a divenire prevalentemente settentrionali nella seconda parte della giornata. Dal punto di vista nivologico il problema sarà rappresentato dalla presenza di diffusi lastroni soffici, con spessori anche considerevoli. Essi saranno caratterizzati da una stabilità precaria e potranno essere staccati con debole sovraccarico su molti pendii ripidi. Attività valanghiva spontanea diffusa, con valanghe di medio-grandi dimensioni. PERICOLO VALANGHE: 3 MARCATO IN AUMENTO su Retiche Orientali, Orobie Centrali e Adamello, in possibile aumento a 4 FORTE (sci-alpinistico) su Retiche Centrali e Occidentali, 2 MODERATO su Orobie Occidentali e Prealpi.
Fonte: Arpa Lombardia

Ricevi le news su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie