Mercoledì 04 agosto 2021

Domani qualche nuvola, non si escludono rovesci pomeridiani

Condividi

Sulle regioni alpine predomina un cuneo di alta pressione, a cui sono associate correnti settentrionali, che determinerà, anche per i prossimi giorni, condizioni meteorologiche per la gran parte stabili e temperature oltre la media del periodo. Oggi cielo parzialmente nuvoloso per locali addensamenti a cui potranno essere associati deboli rovesci pomeridiani sui rilievi, con limite delle nevicate intorno a 2800-3000 metri di quota.
A seguito del forte irraggiamento notturno il manto nevoso, ancora presente in modo continuo e significativo oltre i 2400-2600 m a seconda dell’esposizione, permane caratterizzato da elevata compattezza e croste superficiali portanti nelle prime ore del mattino. A quote elevate, locali e ben visibili lastroni di recente formazione possono in genere cedere alla sollecitazione di un forte sovraccarico, con neve bagnata anche al passaggio di un singolo escursionista. Il riscaldamento diurno indebolisce le resistenze superficiali con possibilità di innesco di scaricamenti e distacchi di valanghe di neve bagnata. PERICOLO VALANGHE: 2 MODERATO in aumento nelle ore più calde su Alpi Retiche e Adamello, 1 DEBOLE sui restanti settori.
Martedì al primo mattino copertura medioalta, in seguito poco nuvoloso ma con ancora qualche nube su Alpi Retiche. Non si escludono, anche se poco probabili, isolati rovesci pomeridiani. Croste superficiali portanti nelle prime ore del mattino tenderanno ad indebolirsi gradualmente. A quote elevate, locali e ben visibili lastroni di recente formazione potranno in genere cedere alla sollecitazione di un forte sovraccarico, con neve bagnata anche con debole sovraccarico. Il riscaldamento diurno potrà favorire locali scaricamenti e distacchi di valanghe di neve bagnata. PERICOLO VALANGHE: 2 MODERATO in aumento nelle ore più calde su Alpi Retiche e Adamello, 1 DEBOLE sui restanti settori.
Mercoledì cielo generalmente sereno su tutti i settori, con qualche nube sulle creste di confine. Temperature in graduale lieve diminuzione. Croste superficiali portanti nelle prime ore del mattino tenderanno ad indebolirsi gradualmente. A quote elevate, locali e ben visibili lastroni di recente formazione potranno in genere cedere alla sollecitazione di un forte sovraccarico, con neve bagnata anche con debole sovraccarico. Il riscaldamento diurno potrà favorire ancora locali scaricamenti e distacchi di valanghe di neve bagnata. PERICOLO VALANGHE: 2 MODERATO su Alpi Retiche e Adamello, 1 DEBOLE sui restanti settori.
Fonte: Arpa Lombardia

Ricevi le news su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie