Venerdì 22 ottobre 2021

In Valmalenco sui sentieri dei contrabbandieri campioni e appassionati

Condividi

Tutto è pronto per l’INTERNATIONAL SKYRACE VALMALENCO VALPOSCHIAVO 2013. Chiuse le iscrizioni a 335 concorrenti, questo fine settimana il gotha della specialità è quindi atteso sui sentieri anticamente percorsi dai contrabbandieri. Sentieri scenari unici che hanno scritto la storia di una delle più blasonate competizioni europee.
In una scaletta densa di appuntamenti, ad alzare il sipario su questa due giorni transfrontaliera saranno gli studenti del mini orienteering. Ad attenderli, sabato mattina, l’ormai consueto appuntamento ludico-sportivo tra le antiche vie del borgo grigionese. Sempre sabato, ma sul fronte italiano, alle ore 18 sarà la volta del briefing tecnico a Lanzada.
Domenica mattina, partenze diverse per la gara principe da 31km e la mini da 16 inaugurata lo scorso anno. I primi a prendere il via alle 8.30 da località Pradasc di Lanzada saranno i 265 della Lunga. Per loro, solito itinerario da 31km con 1850m di salita e 1810 di discesa. Il tutto con valico al GPM pasto ai 2670m di Passo Campagneda.  (Tempi da battere: 2h32’03” di Marco De Gasperi e 3h10’18” di Angela Mudge).
Alle 8.05 da Poschiavo sarà la volta della prova da 16km con i suoi 70 atleti accreditati. In questo caso lo start verrà dato dinnanzi alla sede Repower e, parte del percorso, ricalcherà quello della gara lunga così da poter sfruttare la segnaletica e il personale dell’organizzazione già schierato per l’occasione. L’arrivo, come per la SkyRace, è previsto nella suggestiva cornice di Plaza da Cumün dopo avere superato un dislivello +/- 1100 m. (Tempi da battere 1h20’40” di Robert Krupicka e 1h44’33” Emanuela Brizio)

Sostieni Valtellina Turismo Mobile
Pubblicità su Valtellinamobile.it
Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Lascia un commento

*

Ultime notizie