Martedì 27 luglio 2021

Dopo il caldo in arrivo temporali

Condividi

L’alta pressione è in fase di lento indebolimento ma garantirà condizioni di tempo generalmente stabili fino a sabato, in seguito è previsto un peggioramento e un calo delle temperature. Oggi durante le ore pomeridiane formazione di nubi cumuliformi che potranno dar luogo a rovesci o temporali. Il manto nevoso è presente in modo continuo al di sopra dei 2600-2700 metri sui versanti settentrionali. mentre a sud oltre i 3000 metri: gli spessori, variabili, sono di circa 200 cm intorno a 3000-3200 metri di quota. Esso è caratterizzato in superficie da croste da rigelo che si indeboliscono nel corso della giornata; internamente, in quota, presenta ancora caratteristiche invernali. Dove il manto nevoso è caratterizzato da isotermia, il distacco di valanghe di neve bagnata è possibile anche con debole sovraccarico. Dalle zone non ancora scaricate, il riscaldamento diurno favorisce locali distacchi di valanghe di neve bagnata anche di fondo.
Venerdì al mattino cielo poco nuvoloso, in seguito moderato sviluppo di nubi cumuliformi con possibilità di rovesci o temporali. Rotazione dei venti da Ovest nel pomeriggio. Il parziale rigelo notturno determinerà comunque la formazione di croste da rigelo superficiali localmente portanti, in rapido indebolimento nel corso della giornata in funzione all’esposizione. Il distacco di valanghe di neve bagnata sarà possibile anche con debole sovraccarico. Dalle zone non ancora scaricate, il riscaldamento diurno e il dilavamento da pioggia favoriranno locali distacchi di valanghe di neve bagnata anche di fondo.
Sabato al mattino cielo sereno o poco nuvoloso, nel corso della giornata prima formazione di cumuli poi graduale aumento della nuvolosità a partire da Ovest fino a cielo molto nuvoloso con isolati rovesci e temporali, Il parziale rigelo notturno determinerà comunque la formazione di croste da rigelo superficiali localmente portanti, in rapido indebolimento nel corso della giornata. Il distacco di valanghe di neve bagnata sarà possibile anche con debole sovraccarico. Dalle zone non ancora scaricate, il riscaldamento diurno e il dilavamento da pioggia favoriranno locali distacchi di valanghe di neve bagnata anche di fondo.
Fonte: Arpa Lombardia

Ricevi le news su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie