Giovedì 28 ottobre 2021

Entro il 2026 verranno soppressi 16 passaggi a livello

Condividi





Il Decreto interministeriale del 7 dicembre 2020 che indica le opere da realizzare per i Giochi Olimpici Milano-Cortina 2026, prevede risorse per due linee di intervento sulla linea Milano-Lecco-Sondrio-Tirano e sulla tratta a semplice binario Colico-Sondrio-Tirano: 66 milioni di euro destinati alla soppressione dei passaggi a livello interferenti con la SS38 e 30 milioni di euro destinati per la realizzazione di 4 nuove sedi di incrocio a Mandello del Lario, Lierna, Ardenno e San Pietro Berbenno.
Sono stati individuati 16 passaggi a livello che saranno soppressi: l’attraversamento della ferrovia sarà consentito attraverso la realizzazione di sottopassi o sopraelevate. L’importo complessivo ammonta a circa 77,6 milioni di euro e la Regione si sta attivando con Rfi presso il Ministero delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibile per il reperimento delle risorse eccedenti i 66 milioni disponibili.
Seguirà la sottoscrizione di un protocollo d’intesa formale e lo sviluppo da parte di Rfi delle progettazioni delle opere.
Come da accordi, il quadro degli interventi prevede la soppressione di:
1 passaggio a livello a Forcola;
1 passaggio a livello a Colorina;
1 passaggio a livello a Montagna in Valtellina;
3 passaggi a livello a Poggiridenti;
2 passaggi a livello a Chiuro;
5 passaggi a livello a Teglio;
3 passaggi a livello a Villa di Tirano.
La ferrovia del Furka: la lungimiranza che è mancata sulle Alpi italiane
Più turismo e crescita demografica con i collegamenti ferroviari
Le news su WhatsApp e Telegram



Ultime notizie