Giovedì 12 dicembre 2019

Orchestra di Fiati della Valtellina: a Morbegno il 200° concerto

Condividi

Data
19/07/2019

Categorie


L’Orchestra di Fiati della Valtellina, gruppo fondato nel 1991 e in cui suonano, o hanno suonato, la maggior parte degli strumentisti valtellinesi (oltre 200 in 28 anni, diversi dei quali divenuti professionisti), darà a Morbegno, il 19 luglio, il proprio 200° concerto. Si tratta di un traguardo importante: a volte i numeri servono a capire meglio come stanno le cose, e rendono perfettamente l’idea del lavoro perseverante (si potrebbe dire instancabile) che c’è alle spalle di questo gruppo, che negli anni ha fatto delle prime esecuzioni nazionali, europee o mondiali, il proprio vessillo, investendovi competenza, serietà di lavoro e risorse anche economiche. Anche durante questo concerto verrà data una prima europea: quella di Ladder to the Moon dell’americano Michael Daugherty, col violino solista di Elia Senese, grazie alla collaborazione con la Civica Scuola di Musica Danza e Teatro della Provincia di Sondrio, dove Senese è insegnante.
Il concerto ha per titolo “Una scala verso la Luna” nel 50° anniversario della spedizione lunare, e vedrà sul palco dell’Auditorium di Morbegno la versione cameristica dell’Orchestra, denominata Fiati di Valtellina, composta da 12 esecutori: 2 flauti, 2 oboi, 2 clarinetti, 2 fagotti, 2 corni, contrabbasso e percussioni.
In programma musiche di Gioachino Rossini (La scala di seta), Edward Elgar (Serenade), Claude Debussy (Petite Suite), Maurice Ravel (Pavane) e, come si è detto, Ladder to the Moon, concerto per violino e fiati, di Michael Daugherty.
Alla direzione, come (quasi) sempre, Lorenzo Della Fonte, musicista, docente (insegna e dirige ai Conservatori di Torino, Messina e Sassari) e scrittore: è in uscita il suo quarto romanzo, dal titolo Il codice Debussy. L’esecuzione dei brani sarà alternata alla lettura di poesie, o frammenti di esse, dedicate alla Luna da Saffo, Leopardi, D’Annunzio, Montale e Rodari a cura di Gabriella Mascadri, vice-presidente e anima gestionale, insieme al presidente dott. Enzo Venini di Colico, dell’OFV.
Il concerto è incluso nel programma della mostra “50 anni dal primo uomo sulla Luna”, allestita da “è Valtellina” in S. Antonio dal 19 al 23 luglio, e sarà replicato il 28 settembre presso la nuova sede della Civica Scuola di Musica di Sondrio.
Ma sta per prendere il via anche la stagione dell’organico sinfonico OFV, forte di 55 elementi: il 21 luglio a Vaprio d’Adda, il 26 a Milano (Castello Sforzesco), il 27 a Berbenno (chiesa di S. Pietro) e il 5 ottobre di nuovo a Morbegno, saranno eseguiti due interessanti programmi dedicati alla figura di Leonardo da Vinci, di cui ricorre il 500° anniversario della scomparsa.
Dei 200 concerti, l’OFV ne ha tenuti 21 in 6 Paesi esteri (Svizzera, Spagna, Austria, Olanda, Germania e Francia), e gli altri in 5 regioni italiane: Lombardia, Piemonte, Trentino, Valle D’Aosta e Umbria, per un totale di 12 Province. In Provincia di Sondrio ha toccato finora 139 concerti dati in 31 Comuni, alla testa dei quali ci sono naturalmente Morbegno (34) e Sondrio (22), seguiti da Sondalo e Berbenno (10), dimostrandosi così lo strumento di divulgazione (e educazione) musicale più importante e costante della zona.
L’Orchestra non è stata diretta solo da Della Fonte: negli anni si ricordano le collaborazioni con il russo Eduard Serov, l’ucraino Victor Kostrij, gli americani Stephen Melillo, Ronald Johnson, David Whitwell, Dennis Johnson e Eric Whitacre (divenuto una star del movimento corale mondiale), gli italiani Nicola Giuliani, Pierangelo Pelucchi, Vittorio Bresciani, Giancarlo De Lorenzo, Angelo Bolciaghi e il grandissimo (e compianto) Giorgio Gaslini.

Dormire Morbegno

Hotel La Brace***
La Fiorida Agriturismo Beauty Farm

Mangiare Morbegno

Ristorante La Brace
Ristorante La Présef La Fiorida
Ristorante Quattro Stagioni La Fiorida

Salute e benessere Morbegno

Clinica Marchetti

Enti e uffici turistici Morbegno

Pro Loco Morbegno

News su WhatsApp e Telegram
Viabilità
Eventi
Meteo
Pubblicità

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.