Giovedì 17 giugno 2021

Gianfranco Soldera in Valtellina, grande serata di Brunello

Condividi

Eccezionale prima uscita pubblica per Gianfranco Soldera, il 19 aprile ad Aprica, in visita alla delegazione AIS di Sondrio, dopo il triste episodio avvenuto tra nello scorso dicembre, con il sabotaggio che ha cambiato la sua vita, quando un ex dipendente ha  sversato nelle fogne, 5 annate (2007-2012) di Brunello di Montalcino Case Basse.
Sarà quindi una serata speciale, non solo per i valtellinesi, ma anche per i turisti che frequentano la nostra valle, per tanti motivi, primo la qualità dei vini.
Si tratta di un evento unico nel panorama vinicolo italiano, dal momento che non è proprio cosa da tutti i giorni avere come ospite una figura centrale del panorama vitivinicolo italiano, custode della tradizione del sangiovese.
Verranno esplorate 5 annate di uno dei vini emblema della viticultura italiana, un sogno iniziato nel 1972 a Montalcino, di cui ogni anno vengono prodotte 15.000 bottiglie, ricercate in tutto il mondo.
Dopo il sabotaggio si sono salvate 8.000 bottiglie 2006 che erano già state imbottigliate, oltre 22.000 litri di annate tra il 2007 ed il 2012.
Una serata con la delegazione AIS Sondrio dove Soldera presenterà i suoi vini, illustrando il territorio e la sua realtà.

Sostieni Valtellina Turismo Mobile
Pubblicità su Valtellinamobile.it
Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Lascia un commento

*

Ultime notizie