Sabato 23 ottobre 2021

Grande successo a Madesimo per Giovanni Allevi

Condividi

“Per aver trovato una geniale strada alternativa, nell’ambito della tradizione classica, gettando le basi per una nuova espressività contemporanea”. Questa la motivazione con la quale il sindaco di Madesimo Franco Masanti ha consegnato al compositore Giovanni Allevi il calice in pietra ollare simbolo del “Premio Madesimo” che dal 1996 viene assegnato a personalità del mondo della cultura, della società e del giornalismo che si sono particolarmente distinte nel loro campo per originalità e anticonformismo. E la scelta stessa di Allevi di essere presente all’inaugurazione della terza edizione del Madesimo Music Festival la dice lunga sulle priorità del Maestro che ha interrotto un tour mondiale pur di portare la sua preziosa testimonianza ai giovani talenti che a in Valle Spluga si confronteranno fino al 26 luglio.
Ad introdurre Allevi al folto pubblico presente nella sala congressi, Mario Marcarini, direttore del festival, organizzato in collaborazione con Sony Classic. Decisamente emozionato, Allevi ha ringraziato le autorità e si è rivolto ai “giovani talenti” del festival e agli alunni delle scuole medie a indirizzo musicale di Chiavenna e Morbegno, invitati dal Consorzio Turistico di Madesimo: “Per meritarsi queste belle parole – ha commentato riferendosi alla motivazione – bisogna fare un lungo percorso, anche interiore. Quando si completa il cammino riusciamo a godere del presente piuttosto che della grandezza del passato. Sono curioso di incontrare i giovani per il sogno, la genuinità e, perché no, l’irriverenza che rappresentano. Sono orgoglioso ed emozionato di ricevere questo Premio. Grazie Madesimo”.
L’incontro è proseguito con i “Classical Kids” che hanno messo in mostra il loro talento cimentandosi in alcune esecuzioni. “Quando ascoltate un giovane che suona – ha commentato Allevi – non chiedetevi se è bravo. Chiedetevi cosa vuol comunicare la sua anima. La vostra prospettiva cambierà di colpo”.
In chiusura, inaspettato e graditissimo, è arrivato l’omaggio musicale dello stesso Allevi, che ha eseguito al piano la sua composizione “Aria”, lasciando il pubblico senza parole.
Nel pomeriggio, a Madesimo, è stata anche inaugurata la nuovissima mediateca allestita dal comune all’interno della Palazzina dei Servizi grazie alla collaborazione con Sony e al parziale finanziamento regionale sui Distretti dell’Attrattività. Trentacinquemila titoli che nei prossimi mesi saranno messi a disposizione di cittadini e turisti. “Un esempio forse unico in Italia di offerta di questo tipo”, ha commentato Marcarini.
Il prossimo appuntamento con il “Premio Madesimo” è per il 3 agosto, con il dibattito socio-economico sul tema “Padiglione Italia, una sfida vinta e un messaggio forte”. Nella sala congressi di Madesimo il sociologo Aldo Bonomi, ospite fisso della rassegna culturale, incontrerà Cesare Vaciago, direttore generale Padiglione Italia Expo 2015. L’incontro è per le ore 18. L’ingresso è libero.
Fonte: Consorzio Turistico Madesimo

Ricevi le news di Valtellina Turismo Mobile su WhatsApp

Lascia un commento

*

Ultime notizie