Mercoledì 23 giugno 2021

I due consorzi turistici di Morbegno diventano uno

Condividi





NEWS LOCALI
L’unanimità raggiunta con un totale di 89 voti, tra presenti e deleghe, sui 105 soci effettivi sancisce la ripartenza dei due consorzi riuniti, con il recupero del nome originario di Consorzio Turistico Porte di Valtellina.
Dopo l’assemblea di ieri, il programma avviato dalla Comunità Montana Valtellina di Morbegno e dal Comune di Morbegno ha compiuto un altro passo decisivo verso la sua concretizzazione.
Poco più di un mese dopo la valutazione positiva espressa dai consigli di amministrazione dei due Consorzi turistici, mandamentale e cittadino, la proposta di fusione è stata approvata all’unanimità dalle rispettive assemblee riunite in seduta straordinaria. Ieri è toccato a quella del consorzio mandamentale, riunito al Polo Fieristico Provinciale.
Due i punti all’ordine del giorno dell’assemblea straordinaria di ieri: l’approvazione del progetto di fusione e la modifica dello statuto sociale che, oltre al nome, prevede l’allargamento del consiglio di amministrazione del Consorzio mandamentale, da sette a otto membri, con l’ingresso di un rappresentante del Comune di Morbegno. Dal punto di vista tecnico si tratta di una fusione per incorporazione che coinvolge due organismi privati: il consorzio cittadino cessa di esistere per confluire in quello mandamentale, con i suoi soci e il suo patrimonio, e il ritorno al nome originario. Dopo il passaggio in assemblea non rimane che la formalizzazione della decisione attraverso un atto notarile che sarà sottoscritto nelle prossime settimane.
Le altre news di oggi
Ricevi le news su WhatsApp




Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Ultime notizie