Sabato 18 settembre 2021

Il CAI valtellinese conferma il suo no all’eliski in Valtellina

Condividi

eliski livigno Il Coordinamento delle Sezioni e Sottosezioni della Provincia di Sondrio del Club Alpino Italiano, riunitosi presso la sede del CAI Valtellinese in Sondrio il giorno 12 aprile 2016, discutendo in merito alla proposta di definizione di un regolamento per la pratica dell’eliski in Provincia di Sondrio avanzata nell’ambito del progetto “inverno sostenibile”, ha ribadito i concetti e la posizione espressi nel comunicato stampa diffuso dalla Sezione Valtellinese di Sondrio in data 09 marzo 2016, ed esprime pertanto parere negativo alla pratica dell’eliski anche se sottoposta a regolamentazione.
In merito al prossimo tavolo tecnico, convocato presso la Provincia per il 20 aprile p.v., il Coordinamento ha unanimemente valutato di non sottoscrivere la proposta di regolamentazione poiché l’utilizzo di mezzi motorizzati per attività ludico-sportive in montagna è in contrasto con i principi del Club Alpino, così come espresso nel Bidecalogo del CAI.
La posizione del Coordinamento non può oltretutto prescindere dal fatto che anche nel corso della presente stagione sci-alpinistica la pratica dell’eliski ha provocato più di un contrasto con gli altri fruitori della montagna evidenziando, oltre a problematiche di carattere ambientale, anche l’insorgere di potenziali situazioni di pericolo, come segnalato da alcuni soci sci alpinisti del CAI.

Ricevi le news di Valtellina Turismo Mobile su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie