Mercoledì 12 agosto 2020

Il freddo (e la montagna) non fanno ammalare

Condividi

Abbandonate il luogo comune che porta a credere che il freddo sia pericoloso e colpevole dei malanni di stagione. Quindi turisti che venite in montagna (e in Valtellina) non avete scuse… Posto che le temperature rigide sono sempre meno frequenti, e che (quasi) tutti amano il caldo, l’inverno, la neve e il freddo non influiscono sulla salute vostra e dei vostri figli.
“Le fonti di contagio sono costituite principalmente da: ambienti di vita comunitaria (nido, scuola…), collettività, centri commerciali, giocattoli, telefonini e apparecchiature elettroniche. L’opinione comune identifica nel freddo invernale la principale causa delle malattie dei bambini. In realtà i virus (e non il freddo in sé) che provocano infezioni delle alte vie respiratorie si trasmettono più facilmente in inverno perché bambini sono tenuti al chiuso e a stretto contatto tra loro. Vale la pena sottolineare come la miglior protezione contro le malattie infettive sia l’accurato e frequente lavaggio delle mani da parte dei bambini e degli educatori! (…) Si corrono più rischi infettivi quando si sta al chiuso.” L. Lucchi, pediatra (in “Outdoor education. L’educazione si-cura all’aperto”. ed. Junior).

News su WhatsApp e Telegram
Viabilità
Pubblicità
Contatti

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie