Giovedì 21 ottobre 2021

Il Museo Mulino di Bottonera

Condividi

Tra le bellezze museali che Chiavenna offre ai suoi visitatori, spicca il Museo Mulino di Bottonera, un esempio di archeologia industriale che ebbe un ruolo fondamentale nell’economia della Valchiavenna.
Una struttura organizzata secondo un complesso gioco di pulegge, nastri e macine, che in passato operava ininterrottamente 24 ore su 24, producendo farina per pasta e pane; il tutto, sfruttando l’energia idraulica prodotta dal fiume Mera.
Un’opera ingegneristica molto complessa che viene però sempre apprezzata anche dai turisti più giovani: le espressioni vivaci e attente degli ospiti più piccoli dimostrano che non si perdono un solo dettaglio di questa immensa favola. Nastri, pulegge, travi di legno e setacci rivelano poco a poco un mondo sconosciuto dal quale ricavare storie immaginarie favolose e ricordi da portare a casa, oltre alla grande lezione su come venivano prodotte un tempo la farina e la pasta a Chiavenna.

Sostieni Valtellina Turismo Mobile
Pubblicità su Valtellinamobile.it
Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Ultime notizie